Danilo Petrucci non lascia la MotoGP? Il dietrofront clamoroso

Danilo Petrucci è alla vigilia di quella che dovrebbe essere l’ultima gara in MotoGP a Valencia. Eppure qualcosa sta cambiando.

Danilo-Petrucci-

L’ultima fase di carriera per Danilo Petrucci non è stata facile. Anzi, a dirla tutta il ternano è finito in un vortice di difficoltà che lo hanno relegato spesso nelle ultime posizioni della classifica, dopo alcuni momenti da protagonista nel passato. Un gran peccato per un talento che ha perse diverse occasioni.

Il suo miglior mondiale è senza grossi dubbi quello del 2019, quando con la Ducati ufficiale colse il sesto posto nel mondiale con 176 punti conquistati, coronando anche il sogno della sua carriera. Danilo infatti, si impose con forza al Mugello, trionfando nel Gran Premio d’Italia davanti al suo pubblico. Un pilota italiano non può sperare in qualcosa di più appagante.

Petrucci si è poi ripetuto nel 2020, quando ha trionfato nel Gran Premio di Francia sul tracciato Bugatti di Le Mans. Si è trattato dell’ultima soddisfazione sino ad oggi, visto che il rapporto con la casa di Borgo Panigale si è interrotto pochi mesi dopo, al termine del campionato che è combaciato con il GP del Portogallo a Portimao.

Il mondiale 2021 lo ha visto in forze alla KTM, team con il quale non è mai riuscito a trovare il giusto feeling. L’unico risultato degno di nota è stato un quinto posto, arrivato nuovamente a Le Mans. Il rapporto con la casa austriaca per quanto riguarda il motomondiale sta per giungere al termine, mentre è stato raggiunto un accordo che lo vedrà partecipare alla Dakar nei prossimi mesi.

Petrucci, futuro in discussione con la KTM

Nelle ultime ore sono però arrivate alcune novità che potrebbero cambiare il futuro del 30enne, che nel giorno del GP dell’Emilia Romagna a Misano celebrerà il suo compleanno. Per il 2022 infatti, la KTM potrebbe pensare ad inserire Petrucci come wild-card per alcuni appuntamenti, consentendo a Danilo di tornare a correre in MotoGP.

LEGGI ANCHE >>> Miller, parole al miele per Bagnaia: gli darà una mano per il titolo?

La prima scelta resterebbe comunque Dani Pedrosa, ma dalla KTM sono arrivate le parole di Beirer, che ha dichiarato: “Il primo nome a cui penseremo è quello di Dani, ma in futuro potremmo pensare anche a Danilo Petrucci. Con Danilo abbiamo un ottimo rapporto. Non abbiamo bisogno di un contratto per determinate attività. Con lui abbiamo fallito, non siamo riusciti a dargli quello che voleva e non abbiamo vinto neanche una gara“.