Ramon Forcada incorona Stoner: ecco il suo pensiero sull’ex Ducati

Il tecnico, Ramon Forcada commenta la decisione del suo ex assistito Vinales, tirando in ballo anche Casey Stoner.

Ramon Forcada (Getty Images)
Ramon Forcada (Getty Images)

L’ex tecnico di campioni come Jorge Lorenzo e Maverick Vinales, Ramon Forcada, ha parlato ai microfoni di motorsport.com, per una lunga intervista esclusiva. L’uomo dalla lunghissima esperienza nel motomondiale, ha avuto con sé nel 2017 e nel 2018, proprio Vinales in Yamaha, mentre oggi lo spagnolo corre altrove da quasi un anno. Sull’argomento, adesso ha vuotato il sacco, Lin Jarvis.

Ma gente che prende decisioni forti proprio come il catalano, piace molto a Forcada, come lui stesso racconta, menzionando anche l’australiano Casey Stoner. I due piloti, sarebbero simili ed ecco perché Forcada, apprezza quelli come loro.

Ramon Forcada e quel retroscena su Stoner

Al classe ’57 di Barcellona, viene chiesta una opinione sul discorso tra Yamaha e Vinales, che non si sono lasciati bene. Ebbene, l’ex tecnico di Maverick ha spiegato che non tutti avrebbero rinunciato ad un contratto così prelibato per il 2022. Eppure Vinales lo ha fatto semplicemente per non fare una cosa che non gli andava a genio, spiega il capotecnico, connazionale del pilota in questione.

Ed ecco perché si arriva a Stoner, che abbandonò seppur fortissimo, a 26 anni. L’australiano ha poi reso noto il suo dramma, ma quando decise di scendere dalle moto per sempre, furono in tanti a non capire. Secondo Forcada, moltissima gente per soldi, fa quello che non le piace, mentre l’australiano non rifiutò una cifra irrisoria, eppure, ebbe il coraggio di fermarsi.

MotoGP, c’è un dato incredibile: l’era Fantastici 4 è finita

“Casey aveva sul tavolo un contratto da 12 milioni di euro, – spiega il catalano a motorsport.com – ma se ne è andato dal mondiale. Questo è forte. Alla fine, la gente che decide se può sbagliare o meno, per me è sempre migliore della gente che lascia che siano gli altri a dire cosa deve o non deve fare”. Per quanto riguarda la decisione presa dal suo ex pilota però non si sbilancia, limitandosi a commentare sul fatto che nessuno ha costretto Vinales ad andar via e che saranno i risultati a dargli o meno ragione.