Razgatlioglu sulla Yamaha MotoGP: ecco quando ci sarà il test decisivo

Razgatlioglu è concentrato sul Mondiale Superbike, ma non manca qualche pensiero sulla MotoGP: fissata la data di un evento importante.

Nel 2021 ha spezzato il dominio di Jonathan Rea nel Mondiale Superbike, ma Toprak Razgatlioglu non si accontenta. Vuole vincere di nuovo il titolo e dimostrare di essere il nuovo numero 1 della categoria.

Toprak Razgatlioglu (foto Instagram)
Toprak Razgatlioglu (foto Instagram)

Al pilota turco è sempre stato riconosciuto un grande talento. Lo aveva dimostrato già prima di approdare nel WorldSBK e una volta arrivato nel campionato ha ribadito che le valutazioni non erano sbagliate. Nel team Kawasaki Puccetti Racing è cresciuto tanto e lui è molto riconoscente a Manuel Puccetti.

Si pensava che Kawasaki non se lo facesse scappare, invece Razgatlioglu ha accettato di passare in Yamaha. Dopo un 2020 chiuso al terzo posto assoluto, nell’anno seguente ha fatto il salto di qualità necessario per coronare il sogno di diventare campione del mondo. Ma ha ancora tanta voglia di vincere.

Superbike, il futuro di Razgatlioglu in MotoGP è un’incognita

Razgatlioglu ha firmato un contratto fino al 2023, ma non è ancora deciso se l’anno prossimo correrà in Superbike oppure in MotoGP. Alla casa di Iwata piacerebbe schierarlo nella top class, però Lin Jarvis ha già chiarito che non può offrigli una sella nel team factory. Questo è un intoppo non da poco.

Kenan Sofuoglu, manager di Toprak, ha più volte dichiarato che il salto in MotoGP sarebbe possibile solo con una squadra ufficiale. Senza questa condizione, è difficile che il pilota decida di cambiare categoria. Va detto che Yamaha è pronta a offrirgli lo stesso trattamento tecnico riservato ai rider ufficiali, però potrebbe non bastare per convincerlo.

Ad ogni modo, a giugno Razgatlioglu effettuerà un test con la Yamaha M1 e sarà forse fondamentale ai fini della sua decisione per il futuro: “Effettuerò un test – riporta MotorCycleSports.nete per me sarà molto importante, perché potrò dire se la moto mi piace oppure no. È totalmente differente dalla Superbike”.

Il test dovrebbe avvenire al Motorland di Aragon e sarà sicuramente interessante vedere se il pilota turco sarà a suo agio nel guidare la M1. Attualmente in MotoGP solo Fabio Quartararo riesce ad essere competitivo con il prototipo di Iwata, pertanto non è facile essere ottimisti sul feeling che potrà avere Toprak essendo abituato alla R1 da Superbike. Lui ci proverà, poi vedremo quale sarà il responso finale.

Tra le cose da comprendere c’è anche la prosecuzione del rapporto tra Yamaha e il team WithU RNF. Il contratto è in scadenza e ancora non c’è l’accordo per andare avanti insieme. La squadra di Razlan Razali ha in Aprilia un piano B nel caso in cui l’intesa saltasse con la casa di Iwata, che in tale eventualità rischierebbe di essere senta struttura satellite e di non poter offrire un posto a Razgatlioglu.

MotoGP Yamaha (Getty Images)
MotoGP Yamaha (Getty Images)