Doveva essere il colpo del Napoli: arrestato per stupro

Poteva essere uno dei colpi del Napoli, ma un noto calciatore è stato arrestato con la pesante accusa di stupro.

Nazionale portoghese arrestato per stupro: ex Sporting Lisbona

La notizia è ufficiale e viene confermata nelle ultime ore dall’agenzia Ansa. Di ruolo difensore, vanta 5 presenze con la maglia della nazionale maggiore lusitana e ha militato per formazioni prestigiose come Sporting Lisbona e Villarreal. Attualmente è tesserato con l’Olimpiakos Pireo, club di primissima fascia, in Grecia.

Nazionale portoghese arrestato per stupro: era la stella dell’Under 21 e vanta cinque presenze nella nazionale maggiore

Classe 1994, era considerata una vera promessa del calcio portoghese ai tempi dell’Under 21 (10 apparizioni, 3 reti), ed cresciuto nel vivaio dello Sporting. Ma gradualmente sono salite maggiormente alla ribalta le sue intemperanze nella vita di tutti i giorni e la sua propensione a “una vita spericolata”. Piuttosto che le sue brillanti prestazioni che si sono diradate nel tempo, nonostante la nuova importante occasione che gli è stato concessa dal calcio ellenico.

Ruben Semedo, una vita spericolata

Ruben Semedo (instagram)
Ruben Semedo (instagram)

Si tratta di Ruben Semedo, calciatore che in passato aveva attirato anche le attenzioni dei club italiani. Addirittura il Napoli aveva pensato a lui, in un possibile scambio con l’Olimpiakos con Manolas, desideroso di tornare in patria. Ruben Semedo non è nuovo a problemi con la giustizia. Nel 2018 si rese colpevole di minacce e sequestro di persona e fu anche arrestato per cinque giorni ai tempi della militanza nel Villarreal. Tra le accuse anche quella gravissima di tentato omicidio. Riuscì a commutare la pena con il divieto di mettere piede in Spagna per ben otto anni.

LEGGI ANCHE >>> Lutto nel mondo del calcio: addio ad una bandiera della Lazio

Accusa pesantissima di stupro in Grecia

Adesso Ruben Semedo ci è ricascato: avrebbe attirato, secondo le accuse, una 17enne all’interno del proprio appartamento di Glyfalda, alla periferia di Atene, dopo averla conosciuta in una nota località balneare. Qui l’avrebbe stuprata. Il legale di Semedo sostiene invece che la ragazza avrebbe 19 anni e che ci sarebbe stato un rapporto consenziente. Per il momento l’Olimpiakos non commenta l’episodio e non ha preso nessun provvedimento nei confronti del calciatore, che questa volta, fermato dalla polizia ellenica, è davvero nei guai.