Mick Schumacher già paragonato al padre: l’ex F1 non ha dubbi

Le prestazioni di Mick Schumacher sono in chiaro ed evidente miglioramento, tanto è vero che di recente è stato anche paragonato al padre.

Dopo un inizio di stagione davvero molto complicato, nel quale ha subito moltissime critiche, finalmente Mick Schumacher ha potuto dimostrare a tutti il proprio reale valore, tanto è vero che adesso tutti si sono davvero ricreduti e stanno iniziando degli elogi davvero molto particolari che lo stanno accostando addirittura al suo grandioso padre.

Michael e Mick Schumacher (ANSA)
Michael e Mick Schumacher (ANSA)

Ci vuole grande coraggio per entrare a far parte del mondo della F1 quando il tuo cognome è Schumacher, ovvero quando si è il figlio della più grande stella che probabilmente sia mai esistita all’interno di questo mondo straordinario o comunque uno di quelli che sicuramente ha segnato maggiormente maggiormente l’automobilismo sportivo.

Mick Schumacher dunque aveva assolutamente tutto da perdere perché è davvero molto complicato pensare che qualcuno possa emulare i sette titoli di Michael, in particolar modo guardando questa straordinaria generazione e considerando come dopo pochi anni Lewis Hamilton è già riuscito a pareggiare i conti.

Le sue prestazioni sono però andate sempre di più in crescendo, considerando in maniera particolare come nello scorso campionato avesse a disposizione davvero una macchina impresentabile a certi livelli e dunque la sua reale rivalità era con il compagno di squadra Mazepin, un pilota che sicuramente era totalmente totalmente inadatto per certi palcoscenici, ma quest’anno la cosa è cambiato.

L’ingresso di Kevin Magnussen ha mostrato inizialmente i vari problemi del ragazzo tedesco, con le critiche molto feroci presenti anche all’interno del proprio Team, con Gunther Steiner in testa, che hanno portato così molte a ricredersi sul suo reale talento, ma di recente ha saputo finalmente alzare il tiro e dimostrare le proprie grandi qualità che sono state riconosciute anche dall’ex compagno di squadra di Michael alla Benetton: Johnny Herbert.

“Penso che ci sia un po’ di Michael Schumacher in Mick, considerando infatti come sia davvero molto impaziente, aggressivo e arrabbiato quando le cose non vanno come vorrebbe. Adesso però stiamo realizzando qual è davvero il reale valore di Mick.”

Herbert elogia Schumacher: “Ha imparato dai suoi errori”

Nessuno sicuramente può negare gli errori di Mick Schumacher in questa stagione, ma il ragazzo tedesco ha dimostrato a tutti gli effetti di poter sapersi migliorare sempre di più nel corso del tempo, tanto è vero che ha messo in mostra tutti gli effetti il suo grandissimo talento nella lotta durante la Sprint Race con Lewis Hamilton.

Herbert inoltre si è concentrato in maniera importante anche sulle situazioni che hanno permesso a Mick Schumacher di migliorare sempre di più, esattamente come ha deciso di parlarne in maniera aperta a British Sky.

“È stato davvero molto bravo a imparare dai suoi incidenti in Arabia Saudita e a Montecarlo, considerando infatti come un incidente come quello di Jeddah avrebbe potuto condizionare in maniera molto importante la psicologia del ragazzo, ma sono degli errori che fanno parte della crescita di un giovane pilota. Sicuramente ha guadagnato moltissimo nelle ultime settimane e questo è stato davvero molto importante dentro la Haas, soprattutto dopo le due parole di Steiner che dicevano che il ragazzo aveva terminato il suo tempo e ora doveva fare risultati.”

Dunque la gavetta per Schumacher è finita e adesso stanno anche arrivando i risultati con Silverstone e Spielberg che sono state ampiamente positive considerando anche la crescita della monoposto, ma sicuramente il talento del ragazzo è di quelli cristallini e da tenere sotto osservazione.