Il rivale più forte di Valentino Rossi? Ecco il retroscena

Per Valentino Rossi a Misano è in atto un lungo speciale sui canali Sky. Paolo Tessari ricorda la loro acerrima rivalità. 

Valentino Rossi (GettyImages)
Valentino Rossi (GettyImages)

Il week-end di Misano sarà ricco di emozioni, e per gli appassionati italiani e non, sarà impossibile pensare di non versare molte lacrime. Sabato 23 ottobre ricorrerà il decimo anniversario della morte di Marco Simoncelli, tragicamente scomparso in Malesia nel 2011. Domenica sarà invece il turno dell’ultima gara italiana per Valentino Rossi, che si avvicina all’addio alla MotoGP.

Per il “Dottore” è l’occasione giusta per salutare tutti i fans, che dal canto loro hanno risposto alla grande. Il tutto esaurito è già stato raggiunto da giorni, e la marea gialla esalterà questa ultima tre giorni tricolore del nove volte campione del mondo. In tanti stanno omaggiando il pilota che ha maggiormente esaltato le folle nel mondo del motociclismo, versando fiumi di parole sulla sua carriera.

Negli ultimi giorni erano arrivate le dichiarazioni di Jonathan Rea, di Andrea Dovizioso, di Max Biaggi e Loris Capirossi. Le vecchie rivalità sono ormai un ricordo, in questi giorni non c’è spazio per il passato, ma occorre rendere merito ad uno degli sportivi più influenti al mondo. Il Motomondiale, senza di lui, perderà un pezzo dal valore inestimabile. Sia dentro che fuori dalla pista.

Valentino Rossi, Paolo Tessari lo racconta a Sky

Sky Sport MotoGP sta offrendo un lungo tribuno a Valentino Rossi, e sul canale 208 è previsto un lunghissimo speciale in suo onore. Una delle interviste più interessanti ai personaggi che lo hanno conosciuto da vicino riguarda sicuramente Paolo Tessari, vecchio rivale ma anche grande amico del pesarese.

Il loro rapporto dura ormai da quasi 30 anni, come ha raccontato l’ex pilota: “Io e Vale ci siamo conosciuti nel 1993, eravamo al Mugello e vidi questo ragazzino con gli occhi vispi. Appena lo conobbi pensai che fosse l’ennesimo viziato che non avrebbe mai combinato nulla in carriera. Ma mi sbagliavo, andava fortissimo e diventammo subito amici. Lui, al contrario di quanto mi aspettavo, mi disse che mi conosceva“.

Il talentino di Valentino fu subito chiaro a Tessari: “Nell’ultima gara dell’anno a Misano fece la pole position, mostrando a tutti il suo talento. Man mano stringemmo un rapporto molto forte, ci incontravamo spesso anche lontano dalle piste. Correvamo anche nei go kart spesso ed una volta ci mandarono via dopo che causammo un incidente. Eravamo due ragazzi piuttosto vivaci. Era il fratellino che non ho mai avuto, c’era feeling tra di noi“.

Qualche anno fa, a papà Graziano venne chiesto chi fosse stato il rivale più acerrimo di Valentino Rossi in carriera, e lui rispose al giornalista, Antonio Russo, senza troppi giri di parole: “Il più tosto di tutti è stato Paolo Tessari“. Il pilota ha ricordato questo aneddoto con grande piacere, anche se, in cuor suo, non crede di essere stato colui che lo ha messo più in difficoltà.

Il soprannome che il #46 aveva dato a Paolo era quello di “Brillantina”: “Mi aveva chiamato così perchè io non mi facevo problemi a conoscere delle ragazze, non sono mai stato timido. Una volta eravamo a Misano e lui, che aveva 15 anni, ne fissava una. Io chiamai quella ragazza e gli dissi di segnarsi il nome di Valentino, perchè, anni dopo, avrebbe dovuto ricordare chi avesse conosciuto quel nome“.

LEGGI ANCHE >>> Marquez fa da istruttore ad un talento del Barcellona: ecco chi è (VIDEO)

Paolo aveva capito di che pasta fosse fatto Valentino, intuendo che avrebbe vinto mondiali a ripetizione quando era poco più che un bambino. Il rapporto di amicizia tra i due non si è mai interrotto nonostante le rivalità, e tutt’oggi restano come fratelli. Gli speciali Sky sul “Dottore” proseguono in questi giorni, e le prossime ore saranno piuttosto intense.