Valentino Rossi, primo sgarro a Yamaha: arriva il clamoroso scippo

Il centauro di Tavullia, Valentino Rossi, ha trovato un interessante accordo per la prossima stagione. Il team VR46 può sorridere, la casa di Iwata un po’ meno.

Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi si ritirerà dalla MotoGP al termine della stagione 2021. Il Dottore, però, continuerà a lavorare, stabilmente, nella classe regina, ricoprendo un ruolo diverso. Il team di Vale, infatti, debutterà nella prossima stagione in MotoGP. Nelle scorse settimane è stato ufficializzato un accordo con Ducati che permetterà ai piloti del team VR46 di saltare in sella alle moto di Borgo Panigale per i prossimi tre anni. Il contratto è stato firmato anche con Dorna, organizzatrice del motomondiale, per correre in MotoGP per le prossime cinque stagioni.

Per Valentino Rossi si aprirà una nuova fase di vita. Un po’ imprenditore, un po’ insegnante, potrà seguire da vicino i campioni di domani della MotoGP. L’Aramco Racing Team VR46 è nato sulle basi solide della joint venture con Saudi Aramco, società che fa capo alla famiglia reale saudita. L’attuale pilota della Yamaha sarà affiancato in questa avventura a Pablo Nieto, team manager delle squadre di Valentino in Moto3 e Moto2.

Il nove volte campione del mondo avrebbe avuto anche la possibilità di correre il prossimo anno al fianco di Luca Marini. Sarebbe stato un romantico ritorno in sella alla moto di Borgo Panigale. Rossi, infatti, ha già corso con la Ducati nel biennio 2011 e 2012. Per il pesarese non fu una esperienza positiva e chiuse le due stagioni con soli tre podi e nessuna vittoria. Il nome di Valentino, anche dopo il ritiro nel prossimo weekend a Valencia, continuerà all’insegna della nascita e crescita dei migliori talenti della MotoGP.

Sponsor pesante per Valentino Rossi

Il nove volte campione del mondo sta per annunciare un importante partner che accompagnerà la sua nuova avventura nella classe regina. La casa giapponese per la quale Rossi ha corso conosce molto bene questo sponsor. Flymeto, tour operator, saluterà Petronas al termine del campionato e passerà in VR46. La società con base in Repubblica Ceca è una agenzia di viaggi di fama internazionale. Flymeto svolge svariate attività e nella stagione in corso è partner ufficiale del team Yamaha Petronas in cui stanno correndo Valentino Rossi e Andrea Dovizioso. Il gruppo ceco ha deciso di continuare la sua strada in MotoGP con il Dottore e non con il team Yamaha, e questo la dice lunga sulla potenza di un personaggio come Valentino Rossi.

Alessio Salucci e Gianluca Falcioni, uomini chiave del progetto VR46, hanno chiuso l’accordo a Praga. Flymeto è rappresentato da Michal Kovar, Petr Feigl e Mario Cantoni Fiala che hanno reso il tour operator ceco uno dei principali sponsor della nuova avventura di Valentino Rossi in MotoGP. Il pilota della Yamaha è, sicuramente, soddisfatto della chiusura della trattiva e può guardare al futuro con ottimismo.

LEGGI ANCHE >>> Valentino Rossi, il futuro è ora: ecco cosa farà dopo la MotoGP (VIDEO)

A Valencia il centauro italiano chiuderà una storia su due ruote lunga venticinque anni. Il pesarese è arrivato alla fine di un viaggio che ha regalato gioie ed emozioni ai tifosi in tutto il mondo. Il suo futuro, da pilota, nel motorsport sarà sulle quattro ruote, col sogno di competere nella 24 ore di Le Mans.