Verstappen si scaglia contro la scuderia: “Non devono accadere”

Max Verstappen è il nuovo leader del Mondiale di F1, ma non tutto a Barcellona è andato secondo i piani del campione in carica olandese.

La speranza di poter ottenere ancora una volta il titolo Mondiale ottenuto nella scorsa stagione, ha portato Max Verstappen a realizzare in pochissime gare una rimonta straordinaria, vincendo tutte e tre le tappe che sono andate da Imola fino a Barcellona e l’olandese non ha ancora intenzione di fermarsi, dato che persone molto vicine a lui hanno tuonato pesantemente contro la Red Bull, per un atteggiamento considerato davvero inaccettabile per essere la squadra dominatrice della F1.

Max Verstappen Red Bull (Ansa Foto)
Max Verstappen Red Bull (Ansa Foto)

Max Verstappen e già dell’Olimpo dei grandissimi della storia della F1, diventando il campione numero 34 della storia, al termine di un Mondiale davvero palpitante di esaltante, ma in questa stagione aveva iniziato davvero nel peggiore dei modi.

I due ritiri in Bahrain e in Australia avevano fatto davvero tremare tutti all’interno della scuderia Red Bull, ma alla fine tutto è stato rimesso in ordine e a Imola, Miami e Barcellona sono arrivate tre belle vittorie che hanno permesso così di superare Leclerc in classifica.

Non tutto però va a per il meglio, tanto è vero che di recente ha parlato apertamente microfoni Jos Verstappen, ovvero il padre che ha spiegato come secondo lui non possa essere accettabile un certo tipo di atteggiamento da parte della Red Bull, dimostrando come ci sia ancora moltissimo da lavorare per il futuro.

La vittoria è stata davvero emozionante perché Max ha avuto molte difficoltà ad utilizzare il DRS, dato che tante volte non funzionava e questo è stato molto frustrante per lui, perché queste sono quelle piccole cose che non possono in alcun modo accadere in una grande scuderia, ma alla fine ha fatto bene e la squadra ha scelto la giusta strategia”.

Con queste parole si è espresso così ai microfoni di Sky, mettendo così in chiaro come il figlio abbia tutta l’intenzione di perfezionare sempre di più la propria monoposto per non avere alcun tipo di problema e continuare a dominare e rimanere in vetta alla classifica anche per questa stagione.

La Red Bull non è perfetta e Verstappen lo sa bene

Il sorpasso in classifica i danni della Ferrari ha dato sicuramente il grande morale in casa Red Bull, tanto è vero che l’entusiasmo in questo momento è alle stelle, considerando il fatto che gli austriaci possono ora a guardare tutti dall’alto verso il basso, ma la situazione deve essere sempre tenuta sotto controllo.

Prima di tutto c’è il problema del Budget Cap, il che rischia di diventare un vero e proprio tranello per le grandi squadre, con il finale di stagione che potrebbe essere davvero molto sofferente per i migliori, con un possibile ingresso nelle zone alte di quelle Scuderie è davvero non ci si aspetta.

Verstappen dunque sa benissimo che a Barcellona è stato molto fortunato, perché se la Ferrari di Leclerc e non avesse rotto il turbo del motore non avrebbe mai potuto pensare di ottenere il successo finale, per questo motivo bisogna sempre tenere l’attenzione al massimo livello, con l’olandese che se goduto senza ombra di dubbio il successo in terra catalana, ma che allo stesso tempo ha strigliato senza mezzi termini la Scuderia per certi problemi davvero gravi.