Alonso cuore d’oro: ecco l’omaggio per il GP di Austin

Grandi novità per Fernando Alonso in vista del Gran Premio degli Stati Uniti. La dedica è un messaggio per tutti gli appassionati.

Alonso (GettyImages)
Alonso (GettyImages)

Uno dei piloti più amati del Circus di F1 è sicuramente Fernando Alonso. Lo spagnolo delle Asturie, due volte campione del mondo, viene giudicato come uno dei piloti più talentuosi di sempre, capace di superare i limiti delle macchina per esaltare le proprie qualità di guida.

Nel 2005 e nel 2006, fu proprio lui, a bordo della Renault, a porre fine al dominio della Ferrari e di Michael Schumacher, entrando nella leggenda per aver chiuso un ciclo che appariva impossibile da scalfire. Nel 2010, dopo alcune stagioni interlocutorie, l’asturiano venne chiamato a Maranello per riportare la rossa al titolo, in sostituzione di Kimi Raikkonen.

Sfortunatamente, Alonso incappò in una Ferrari che stava iniziando il suo declino, e nelle sue cinque stagioni a bordo della rossa non ebbe mai a disposizione la miglior monoposto. Per tenere il passo di Sebastian Vettel e della Red Bull, che all’epoca facevano la parte del leone, Fernando ha dovuto fare i salti mortali.

Il suo sforzo, specie nel 2010 e nel 2012, fu quasi commovente. Con una vettura inferiore, riuscì a portare la lotta per il titolo fino all’ultima gara. Al suo primo anno a Maranello si presentò ad Abu Dhabi addirittura in testa alla classifica, ma una strategia sciagurata consegnò il titolo a Seb. Nel 2012 il mondiale sfuggì per soli 3 punti, nonostante una monoposto che era la terza, se non la quarta forza della griglia.

La sfortuna ha continuato a perseguitare “Nando” anche per gli anni successivi, vista la scelta di accettare la chiamata alla McLaren motorizzata Honda. La power unit giapponese si rivelò un disastro, e dal 2015 al 2018 lo spagnolo non si avvicinò mai alla zona podio. Proprio nel 2018, il team di Woking passò ai motori Renault, ma la situazione non cambiò spingendolo al ritiro.

La consolazione arrivò in quella stagione dalla vittoria a Le Mans con la Toyota, ripetuta anche nel 2019. Assieme a quelle due affermazioni arrivò anche il titolo piloti del mondiale endurance. Le sirene della F1 lo attirano nuovamente nel 2021, dove firma un contratto con l’Alpine sperando in una monoposto competitiva nei nuovi regolamenti.

Alonso, l’omaggio per Austin che commuove i tifosi

Fernando Alonso si appresta ad affrontare il GP degli Stati Uniti dove vuole cogliere un bel risultato, anche se la sua vettura non gli consente di sognare troppo in grande. Nonostante questo, il nativo di Oviedo non si perde d’animo e con il suo talento potrà sperare in qualche piazzamento importante.

“Nando” ha presentato un casco speciale per Austin, dopo essere rimasto particolarmente colpito da quanto sta accadendo all’Isola di Las Palmas, alle Canarie. L’eruzione del vulcano Cumbre Vieja ha distrutto circa 500 edifici, e lo spagnolo ha deciso di lanciare un messaggio.

LEGGI ANCHE >>> Michael Schumacher, l’incredibile aneddoto che nessuno ricorda

Nell’unica immagine diffusa, si vede il pilota intento a mostrare il casco, con la scritta “La Palma” in evidenza, e sopra l’immagine di un vulcano. Nel post, il #14 ha aggiunto nella descrizione: “Vi diro qualcosa in più giovedì“. Tutti i fans sono in attesa di novità, e fra un paio di giorni avremo maggiori dettagli.