Come sta Marc Marquez? Arriva il comunicato ufficiale della Honda

La notizia che tutti aspettavano su Marc Marquez: sarà questo il primo passo verso il ritorno? La Repsol Honda spera.

Marquez (GettyImages)
Marc Marquez (Getty Images)

Per Marc Marquez, gli ultimi mesi saranno sembrati anni. Ovvio, quando si ha un problema di salute e non si sa se e quando sarà risolto. Il suo guaio all’occhio, era uno di quelli di cui si vorrebbe fare a meno in fretta, ma invece i medici ti dicono di attendere e vedere come si evolve.

Ebbene, al momento è ufficiale: non ci sarà bisogno di una nuova operazione come quella del 2011. Il fratello minore, Alex, aveva ammesso che la Honda sarebbe totalmente nei guai, senza Marc, ed invece l’otto volte campione del mondo, potrebbe tornare in tempo per iniziare il campionato come tutti gli altri.

Marc Marquez attendeva con ansia

È stato proprio il team di appartenenza dello spagnolo, a svelare a tutti l’importante novità, con un lungo comunicato: “Il pilota del team Repsol Honda, a cui lo scorso ottobre è stato diagnosticato un episodio di diplopia a causa della caduta subita in una sessione di allenamento preparatoria per il GP dell’Algarve, ha continuato a visitare regolarmente con il suo oculista di fiducia per valutare i suoi progressi della sua vista durante questi ultimi due mesi. In queste revisioni, il Dr. Sánchez Dalmau ha verificato che la progressione della sua vista è favorevole e per questo motivo continuerà con un trattamento conservativo durante le prossime settimane. Questa situazione non impedisce a Marquez di continuare con il suo piano di allenamento fisico per preparare una nuova stagione”.

In breve, al momento il ventottenne non può salire in sella ad una moto, ma può iniziare un programma diverso e quindi, continuare ad allenarsi, ma con la speranza di avere il permesso di rientrare a breve. Per ora, Sepang sembra ancora così lontana da far sperare che sulla Repsol Honda, ci sia proprio il catalano.

Quartararo, assist alla Ducati: può spingere Marquez a Borgo Panigale

Le prossime prove infatti, saranno il 5 ed il 6 febbraio, a più di un mese da oggi. Provarci sarebbe azzardato? Prima di questa notizia, sia il fratello minore di Marc, che il direttore Honda, Alberto Puig, avevano parlato di ottimismo, per quanto riguarda l’arrivo del catalano in Malesia. A questo punto si potrebbe ipotizzare che i tempi di recupero possano essere brevi, ma meglio attendere i prossimi comunicati per capirne di più.