Come sta Marc Marquez? Ecco la sua attuale situazione

Marc Marquez sembra positivo dopo aver scoperto i problemi alla vista: a Valencia la Honda ha deciso di non sostituirlo.

Marquez (GettyImages)
Marquez (GettyImages)

Potrebbe volerci molto tempo, ma lui se ne sta lì in attesa di poter correre di nuovo. Fortuna che il Motomondiale è ormai finito ed i medici gli hanno già dato speranze per il futuro, altrimenti Marc Marquez starebbe praticamente vivendo un dramma. Gli occhi non lo fanno stare tranquillo, ma gli daranno tregua in futuro, ed è quanto basta.

Un gesto importante, lo ha fatto anche la Honda, che oltre a stargli vicino con il suo team, ha deciso che a Valencia, lo spagnolo non avrà un sostituto. Pol Espargaró infatti, correrà da solo, un po’ come per specificare che la casa giapponese, confida nel rientro di Marc per inizio stagione (6 marzo).

Marquez attende in silenzio

Per il catalano, sono arrivati tanti messaggi di sostegno e bei gesti, anche da altri sport, come quanto di bello fatto da Carlos Sainz, altro spagnolo, per lui. Gesti nobili a parte però, sta al ventottenne non abbattersi e non è facile. Il fratello, Alex, però, annuncia: “Sta bene, a casa. A volte scherza. È normale. Alla fine, sono due grandi ostacoli che si è trovato sul cammino. Prima il braccio e quando ti stai già riprendendo, questo. È un infortunio complicato, va anche detto, ma noi saremo lì a sostenerlo per un altro inverno e aiutarlo a recuperare”.

Il ragazzo non si abbatte ed è positivo, lo dice anche Alberto Puig, direttore di Repsol Honda: “Marc sta riposando. – Ha detto l’ex pilota a DAZN – Avete già letto tutto. Ha avuto il colpo che si è verificato quando ha avuto l’incidente. All’inizio era molto stordito. Questa settimana abbiamo avuto la conferma del dottore, del chirurgo e lui gli ha detto che avrebbe dovuto riposarsi e vedere come si evolve perché, ovviamente, la vista va trattata lentamente”.

LEGGI ANCHE >>> Pedro Acosta contro Marquez? Lui desiderava sfidare un altro pilota

Insomma, dal mondo circostante ci sono solo parole di ottimismo. Dal canto suo, Marquez sa bene che l’unica cosa da fare è aspettare e che per fortuna, il prossimo mondiale non è proprio alle porte, quindi non bisogna avere fretta. Anche se non si sa quanto lento potrà essere questo processo di guarigione.