Audi mette gli occhi sulla F1: pronta ad acquistare un famoso team

La F1 del futuro continua a stuzzicare l’interesse dell’Audi, che potrebbe rilevare il reparto sportivo ed automotive della McLaren.

F1 Audi (GettyImages)
F1 Audi (GettyImages)

Il mondo della F1 ha abbracciato un grande cambiamento nell’ultimo decennio. Nel 2014 vennero lanciate le power unit turbo-ibride, con il cui avvento coincise l’inizio del dominio Mercedes. A spodestare questa dittatura ci ha pensato la Red Bull con Max Verstappen nel 2021, sotto la spinta delle potentissime unità propulsive prodotte dalla Honda.

Per arrivare al titolo, la casa giapponese non ha mai mollato, nonostante le pesanti umiliazioni subite per mano di Fernando Alonso ai tempi della McLaren. Accanto al team di Woking, le power unit prodotte a Sakura non hanno performato come si pensava, causando enormi problemi di affidabilità e deficit di potenza enormi dalla concorrenza.

La Honda ce l’ha fatta al settimo ed ultimo anno in F1, prima di lasciare la propria proprietà intellettuale al team di Milton Keynes. Per arrivare al top ci è voluto molto tempo, a causa della mancanza di test e delle stringenti norme che impediscono grandi sviluppi sulle monoposto, sia dal punto di vista telaistico che motoristico.

Dal canto suo, la McLaren si è rialzata negli ultimi anni, passando dapprima alla motorizzazione Renault e poi a quella Mercedes che ha permesso il ritorno alla vittoria, avvenuto a Monza grazie a Daniel Ricciardo. Per il futuro, la storica squadra britannica potrebbe però cambiare in tutto e per tutto.

F1, Verstappen in netto ritardo su Hamilton: la statistica non gli dà scampo

F1, l’Audi potrebbe rilevare il reparto sportivo ed automotive della McLaren

La Volkswagen, proprietaria dell’Audi, ha tutte le intenzioni di arrivare in F1 nei prossimi anni. L’obiettivo è quello di entrare a far parte del Circus già dal 2026, quando entreranno in vigore i nuovi regolamenti sulle power unit. Precisamente, le unità andranno a semplificarsi, con l’eliminazione della MGU-H che potrebbe fare una grande differenza. La Honda, ai suoi primi anni, fece molta fatica proprio a causa di questo componente, difficilissimo da mettere a punto una volta deliberato.

Le intenzioni del gruppo comandato dalla Volkswagen prevedono l’acquisizione della McLaren, che andrebbe a finire sotto la gestione del marchio tedesco. Secondo quanto riportato da “Car Magazine“, la casa di Wolfsburg acquisirebbe, tramite l’Audi, il reparto motorsport e quello automotive del team di Woking.

F1, Toto Wolff affamato di vittorie: avviso duro alla Mercedes

Così facendo, la casa dei quattro anelli esordirebbe in F1 dal 2026, rilevando appunto la McLaren che entrerebbe a far parte della Volkswagen, dove sono già presenti altri marchi produttori di supercar come la Porsche e la Lamborghini. L’ingresso della casa di Ingolstadt nel Circus sarebbe una vera boccata di aria fresca per gli organizzatori, che devono far fronte ad una crisi di costruttori senza precedenti dopo la fuga della Honda. I nuovi regolamenti piacciono e non è da escludere un futuro interesse di altre case.