Jorge Martin avvisa Miller e Bagnaia: lui vuole la Ducati

Jorge Martin ha voglia di insidiare i piloti del team principale Ducati: lo spagnolo confessa i propri obiettivi a breve termine.

Jorge Martin (Getty Images)
Jorge Martin (Getty Images)

La MotoGP ha bisogno come l’aria di personalità del genere. Ci sono i campioni che lottano per il titolo, i veterani che non mollano, ma anche i giovani che scalpitano perché vogliono la loro parte, fanno parte della competizione. Jorge Martin ha già fatto parlar di sé con i risultati, ma fa capire che vuole ancora di più, ed anche subito.

Il madrileno che in vacanza si è divertito parecchio tra donne e manette, è tornato con i piedi per terra e soprattutto con la testa al motomondiale. Parliamo di un classe ’98 che con il team Pramac ha corso per il primo anno in classe regina, ma che a The-Race.com, ha già mostrato gli artigli. L’obiettivo? Arrivare quanto prima possibile in Ducati, ma col team factory. 

La determinazione di Jorge Martin

“Sono realista, l’obiettivo è di essere nel team ufficiale entro il 2023“. Nessuna bugia diplomatica per il giovanissimo spagnolo, un anno di tempo e poi vuole sedere in sella alla rossa di Borgo Panigale. Nel 2022, sarà il suo secondo anno con una motocicletta costruita dal team italiano, ma come specificato, con i colori del team Pramac, dove correrà al fianco di Johann Zarco, altro pilota che ha spiegato di voler dare tutto nel nuovo anno.

Ci saranno tanti sorrisi allora, in casa Pramac, visto che chi per un motivo, chi per un altro, entrambi i piloti sentono addosso il bisogno di far paura a tutti. Il fatto è che Martin ci è praticamente già riuscito, mettendo in fila 111 punti al suo anno da rookie nel 2021. Quattro, i podi con una modo Ducati, figurarsi con quella del team factory, che lui vuole tanto.

Ducati, conflitto interno tra MotoGP e SBK? Ecco come stanno le cose

“La prima vittoria di Pramac in 25 anni… Mi sentivo una rock star in quel periodo dell’anno”, spiega lo spagnolo a proposito del week-end indimenticabile di Stiria, nell’agosto scorso. Ma chi guarda con attenzione ai suoi team minori, è ovviamente la scuderia madre, quella con le moto con la scocca rossa. Queste, le altre dichiarazioni di Jorge Martin, prima di confessare qual è il suo traguardo per il 2023: “Se facciamo un’ottima preseason, se riesco a capire un po’ meglio la moto, se riesco a concentrarmi un po’ di più sul mio stile, allora possiamo lottare per i primi cinque posti“.