F1, Chris Horner difende la Red Bull: “Tante decisioni contro di noi”

Il team principal del team Red Bull Racing, Christian Horner, ha parlato nella serata di Gala della FIA. L’inglese ha raccontato la sua verità.

Christian Horner (Getty Images)
Christian Horner (Getty Images)

La Red Bull Racing è riuscita a spezzare l’egemonia della Mercedes che andava avanti dal 2014. Max Verstappen si è laureato campione nel mondo per otto punti su Lewis Hamilton. Il team austriaco ha sfiorato anche la vittoria nella classifica costruttori, giungendo alle spalle della Mercedes di soli 28 punti. La stagione è stata palpitante, facendo esplodere l’interesse dei fan per la categoria regina del Motorsport. Se questo è avvenuto nel 2021 è grazie al lavoro svolto dai tecnici a Milton Keynes.

La Red Bull Racing ha meritato di vincere almeno un titolo in un testa a testa che non sarà dimenticato. Max Verstappen ha approfittato dell’occasione finale, nell’ultimo giro del Gran Premio di Abu Dhabi, per sferrare l’attacco decisivo al rivale e incoronarsi campione del mondo. La Mercedes ha criticato la decisione del direttore di gara che ha scelto di dare via libera ai due contendenti alla corona iridata in un’ultima tornata infuocata. L’esigenza di uno show, fortemente voluto dalla proprietà americana della Formula 1, ha pesantemente condizionato la stagione 2021. Alcune decisioni sono andate a favore di Verstappen, mentre altre hanno favorito gli avversari.

Come in un copione di Hollywood i due attori protagonisti si sono trovati l’uno contro l’altro. A pari punti, come in un duello western, Max Verstappen ha sferrato l’attacco decisivo all’esperto duellante. La sconfitta per Hamilton è stata amara, ma il campione inglese ha accettato con sportività l’esito della pista. In nativo di Stevenage si è congratulato per l’impresa del giovane olandese, dopo aver tagliato il traguardo dell’ultimo Gran Premio. Il rispetto non è mai venuto a mancare, sebbene tra i due ci siano stati episodi che hanno acceso una profonda rivalità sportiva.

Lewis Hamilton, gesto clamoroso contro la F1: incredibile cosa ha fatto

La felicità immensa di Christian Horner

Lewis Hamilton e Max Verstappen si contenderanno anche, probabilmente, i prossimi titoli mondiali. Gli alfieri di Mercedes e Red Bull Racing si sono spinti ad un livello tecnico clamorosamente alto. Per tutti gli altri driver del circus risulterà molto difficile vincere eventuali testa a testa con i due campioni. Christian Horner, team principal della Red Bull Racing, si può coccolare il suo pupillo. Il manager inglese ha spiegato che in una relazione non ci sono contratti. Il rapporto che lega Max Verstappen al team austriaco non ha bisogno di questo vincolo perché la squadra punterà, senza dubbio, su di lui anche nei prossimi anni.

Max ha meritato questo campionato – ha esordito il team principal della Red Bull Racing – quando guardi indietro a tutte le ventidue gare ti rendi conto che è stato un anno incredibile. I momenti importanti sono stati tanti: Baku, Silverstone e anche l’Ungheria sono stati GP difficili che ci hanno però stimolato a dare ancora di più“.

F1, Red Bull Racing è esplosa la festa: immagini clamorose (FOTO)

Il riferimento di Horner è a tre episodi molto controversi della stagione. A Baku Max Verstappen è stato lo sfortunato protagonista dello scoppio di una mescola quando era leader della corsa. A Silverstone, l’olandese è stato estromesso dalla gara a causa di una manovra sconsiderata di Lewis Hamilton, punita dai commissari. L’olandese ha provato un devastante impatto a 51G contro le barriere, mentre l’inglese ha rimontato e vinto la corsa. In Ungheria, infine, Max è stato colpito alla prima curva da Valtteri Bottas, compagno di Lewis in Mercedes, in una carambola che ha costretto il #33 ad una difficile rimonta sino alla nona posizione.

Ci sono state tante decisioni contro di noi, come a Imola o a Silverstone e per questo interrompere il dominio Mercedes ha dato a questo titolo più valore. Il mio primo campionato del mondo con Sebastian Vettel è stato speciale, ma questo è stato incredibile per la battaglia che c’è stata“, ha concluso Christian Horner al Gala della FIA.