F1, Lewis Hamilton assente al Gala FIA: può arrivare una stangata

Il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, potrebbe ricevere un provvedimento disciplinare dal nuovo presidente della FIA, Mohammed Ben Sulayem.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Sarebbe stato bello, dopo un campionato epico, che Lewis Hamilton e Max Verstappen fossero presenti alla cerimonia finale della Federazione Internazionale dell’Automobile. L’intera stagione di Formula 1 è ruotata intorno ai due contendenti alla corona iridata. Un testa a testa che ha visto i due rivali lottare punto a punto per 22 Gran Premi. Il campionato 2021 si è aperto con un duello all’ultimo giro tra Max Verstappen e Lewis Hamilton e si è concluso ad Abu Dhabi nello stesso modo.

Il pilota della Red Bull Racing, alla fine, ha avuto la meglio sull’esperto campione inglese. Max Verstappen ha ampiamente meritato di vincere il titolo mondiale. Il figlio d’arte di Jos ha conquistato più successi di chiunque altro nel 2021. Ha marcato più pole position di tutti. Max ha fatto registrare 652 giri in testa, più di quanto abbiano fatto tutti gli altri nove piloti al comando di un Gran Premio nel 2021. Il #33 ha percorso 355 giri in più del rivale della Mercedes in testa, l’equivalente di cinque gare. Il team Mercedes, nonostante le performance da urlo dell’olandese, ha conquistato l’ottavo mondiale costruttori di fila, trionfando con 28 punti di vantaggio sulla Red Bull Racing.

Se Lewis Hamilton, al termine della corsa, si è complimentato con Max Verstappen, Toto Wolff ha inscenato una polemica contro il direttore di gara. Michael Masi ha scelto di lasciare liberi i piloti di affrontare un ultimo giro, risultato decisivo per la vittoria di Verstappen. Avverso alle decisioni del direttore di gara la Mercedes ha esposto subito dei reclami, rigorosamente bocciati domenica scorsa, al termine del GP. il team teutonico si è chiuso in un silenzio tombale, fino a quando non hanno deciso di rilasciare un comunicato con il quale hanno rinunciato a presentare ulteriori appelli e hanno riconosciuto i meriti sportivi a Max Verstappen.

Jean Todt fa una promessa alla F1: ecco cosa succederà

Lewis Hamilton, assente non giustificato al Gala FIA

L’atteggiamento dei tedeschi non è stato apprezzato ai piani alti della FIA. A Parigi si è tenuto il consueto evento della FIA conclusivo della stagione. La Mercedes ha deciso di non esporre la monoposto campione in Formula 1 e quella full electric campione, per la prima volta, in Formula E per la sessione fotografica. Toto Wolff e Lewis Hamilton hanno deciso di non partecipare alla manifestazione celebrativa dei campioni del mondo della stagione 2021.

Il team principal della Mercedes e il sette volte campione del mondo inglese hanno voluto mandare un messaggio chiaro alla FIA. La squadra teutonica ha inviato James Allison all’evento per ritirare il premio che accredita la Mercedes come miglior costruttore del campionato 2021. Valtteri Bottas, prossimo pilota dell’Alfa Romeo Racing, ha scelto di non boicottare il Gala della FIA. Il finlandese ha dimostrato di avere una personalità spiccata, indipendentemente, dalle scelte dei vertici del costruttore tedesco.

F1, Chris Horner difende la Red Bull: “Tante decisioni contro di noi”

Le regole impongono che i primi tre piloti del campionato debbano partecipare alla cerimonia annuale di premiazione della Federazione Internazionale dell’Automobile. In sostanza, Lewis Hamilton ha violato una regola per la quale potrebbe essere punito. Si tratterebbe di una sanzione pecuniaria e non, ovviamente, sotto l’aspetto sportivo. “Le regole sono regole. Ha commesso un’infrazione? Devo indagare. Sicuramente, se c’è qualche infrazione, non perdono questo aspetto” , ha dichiarato il nuovo presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem.

L’ex pilota di rally arabo, naturalmente, si augura che Lewis Hamilton e la Mercedes superino il trauma di Abu Dhabi. Mohammed Ben Sulayem ha spiegato che da pilota sarebbe arrabbiato, ma il tempo permetterà al campione inglese di ricucire la ferita. In Mercedes si sentono derubati di un titolo che già sentivano cucito addosso. L’assenza di Hamilton al Gala della FIA ne è la riprova. “So che Lewis è molto triste per quanto accaduto e in una sola parola direi che è distrutto. Però bisogna vedere se c’è stata qualche infrazione. Per ora non posso dirlo. Sono presidente solo da poche ore e ho appena iniziato a dare risposte senza passare in rassegna i fatti“. Seguiremo gli sviluppi della vicenda per capire se vi saranno importanti decisioni in merito al comportamento di Lewis Hamilton.