F1, Nico Rosberg condanna la Ferrari: ecco perché non c’è speranza

Nico Rosberg, campione del mondo di F1 nel 2016, continua a lanciare badilate sui personaggi del Circus. Stavolta tocca a Leclerc.

Il mondiale di F1 targato 2022 si sposta a Miami, dove andrà in scena il quinto atto della battaglia tra Max Verstappen e Charles Leclerc. I due hanno vinto due gare a testa, ma il campione del mondo paga i due ritiri di Sakhir e Melbourne, che lo costringono ad inseguire con 27 punti di ritardo.

F1 Nico Rosberg (ANSA)
F1 Nico Rosberg (ANSA)

Questo significa che, nel malaugurato caso di un ritiro o di un finale fuori dai punti, il monegasco lascerebbe la Florida comunque al comando della classifica, anche in caso di vittoria e giro più veloce per il rivale. Ovviamente, i tifosi della Ferrari sperano in uno scenario ben diverso, che permetta di sfidare la Red Bull.

Ad ora, non è chiaro se e quante novità tecniche verranno portate sulla Rossa. Mattia Binotto ha voluto frenare gli entusiasmi nelle ultime ore, ma le indiscrezioni parlano di una power unit che finalmente libererà tutti i cavalli, assieme ad un nuovo fondo anti-porpoising e ad un’ala posteriore a basso carico aerodinamico.

Nella F1 odierna, in particolar modo contro un computer come Verstappen, è fondamentale non commettere errori. Leclerc ha gettato al vento un terzo posto ad Imola, chiudendo sesto e perdendo 7 punti. L’incidente alla Variante Alta era del tutto evitabile, anche perché superare Sergio Perez appariva quasi impossibile.

Il monegasco, ormai lo sappiamo, è uno che non molla mai, che getta sempre il cuore oltre l’ostacolo pur di ottenere il massimo risultato. Nel Gran Premio dell’Emilia Romagna e del Made in Italy, lui stesso ha ammesso che le Red Bull erano superiori, grazie soprattutto agli sviluppi portati in pista. Da Miami, la Ferrari dovrà colmare lo svantaggio e puntare alla vittoria, alla vigilia del GP di Spagna dove arriverà un pacchetto ricco di novità tecniche.

F1, Nico Rosberg critica Leclerc ed esalta Verstappen

Intervistato da “SKY Sports F1 UK“, Nico Rosberg si è espresso sulla battaglia mondiale che vede protagonisti Charles Leclerc e Max Verstappen. Dopo le frecciatine mandate a Lewis Hamilton sul suo difficile avvio di stagione, il campione del mondo 2016 ha esaltato l’olandese, ritenendolo superiore al pilota della Ferrari.

Sembra che la Red Bull abbia fatto buoni progressi con l’affidabilità e che abbia risolto i suoi problemi. E poi, in realtà, si tratta di nuovo di Verstappen. Per tutto il fine settimana ha fatto tutto in modo impeccabile quando si trattava di farlo. Era su un livello completamente diverso. Un risultato incredibile da parte sua. Ci mette il suo marchio e dice: ” Ehi, non sono fuori dal campionato, sono appena tornato“.

L’ex iridato F1 ha aggiunto: “Verstappen è ora a 27 punti da Leclerc, quindi il campionato è di nuovo completamente aperto. È fantastico per noi vederlo“, afferma il figlio d’arte. “La Red Bull ora è su un piano di parità in termini di velocità, almeno con la Ferrari. È di nuovo completamente aperta, il che è semplicemente fantastico. Charles deve sbagliare meno, contro un avversario così forte occorre essere perfetti“.

Leclerc ha commesso un errore molto grave ad Imola, finendo contro il muro della Variante Alta e gettando al vento circa 7 punti. Così come la Ferrari era stata nettamente superiore agli avversari in Australia, la RB18 era inavvicinabile domenica scorsa, ed il monegasco avrebbe dovuto capirlo, senza forzare troppo l’attacco a Sergio Perez.

Sui quotidiani italiani non sono mancate le critiche al leader del mondiale, ma anche all’estero non si sono fatti mancare nulla. Nei giorni successivi alla gara, specialmente in Inghilterra, sono apparse delle analisi in cui si parlava chiaramente del fatto che Charles sarebbe ancora troppo acerbo per puntare al mondiale, nonché inferiore a Verstappen e Lewis Hamilton.