Fernando Alonso uomo squadra: la dedica ad Ocon è incredibile

Quali sono stati i migliori momenti della stagione 2021 di Fernando Alonso? Lo svela direttamente la Alpine, eccoli.

Fernando Alonso (Getty Images).
Fernando Alonso (Getty Images)

Ormai sono inseparabili. Alpine ed Alonso continuano col loro amore, tanto che la scuderia francese, ha condiviso sul web e sui social, un video dove il proprio pilota racconta i suoi migliori momenti del 2021. Vittorie piccole, ma che portano alla voglia di Fernando Alonso ed Alpine, di vincere insieme nel 2022. La scuderia, si è accaparrata le prestazioni dello spagnolo, dopo due anni di stop del pilota.

Una sfida un po’ da entrambi i lati, quello della scuderia e quella del pilota, che rimettendosi in ballo avrà certamente riscoperto una voglia di correre che gli ha fatto vivere bei momenti nel Mondiale appena finito. Lui, ne deve scegliere solo tre, allora scopriamo quali ha deciso di mettere davanti agli altri.

Fernando Alonso scopre le carte

L’asturiano, ha concluso la stagione al decimo posto della classifica Piloti con 81 punti, e questo farà storcere il naso a chi crede che meriterebbe di finire nella speciale classifica redatta dai team principal. Pazienza se così non è stato, intanto Alonso si è divertito ed ha fatto divertire. Ecco dove, maggiormente.

“Il primo dei miei tre momenti migliori è la vittoria di Esteban in Ungheria. So che non è stata la mia vittoria, ma l’ho sentito ugualmente come un momento incredibile per la squadra. Tutti erano molto felici e anche io ero molto orgoglioso di tutta la squadra e della struttura di Alpine”. Ovviamente lo spagnolo indica Ocon e queste sue parole, sono una vera e propria iniezione di fiducia per team e compagno di scuderia.

Fernando Alonso ora non vuole più errori: punta al titolo nel 2022

Passiamo ai momenti successivi che ha scelto personalmente il classe ’81: “In secondo luogo, devo scegliere il mio podio in Qatar. Ho aspettato così tanto che accadesse… Quindi quel ricordo deve essere nella mia lista”, dice l’ex Ferrari. Ed infine, ecco quello che forse si tiene per ultimo, ma per gustarselo maggiormente: Il terzo direi che è stato il Bahrain. La prima gara mi è sembrata un evento molto emozionante per me, stavo tornando in F1 con il team Alpine e avevo una pressione extra. C’erano molti occhi su di noi in quella prima uscita ed anche quello è stato un giorno molto speciale”.