Leclerc e Ferrari già campioni del mondo: per qualcuno è così

Il campionato 2022 è appena iniziato, ma le quote sono impressionanti. La Ferrari ha cominciato con due belle vittorie di Charles Leclerc.

Imola si tingerà di rosso per la primo weekend europeo della stagione. L’autodromo Enzo e Dino Ferrari è pronto ad accogliere 100.000 tifosi, per una festa di sport all’insegna della Ferrari. Dopo due anni di pandemia si rivedrà il grande pubblico sulle tribune per un sold out da brividi. Ecco qui gli orari del fine settimana romagnolo. I tifosi ferraristi sognano un’altra vittoria, a distanza di sedici anni dal trionfo di Michael Schumacher.

Charles Leclerc (Ansa Foto)
Charles Leclerc (Ansa Foto)

Le sensazioni, dopo i primi tre Gran Premi del 2022, sono molto positive. Sembrano tornati i bei tempi del ciclo di vittorie di Schumi, nel dream team composto da Montezemolo, Todt e Brawn. La squadra è coesa e pronta a riscrivere una nuova pagina di storia del Cavallino. Charles Leclerc sta vivendo uno dei momenti più importanti della sua giovane carriera. Il pilota monegasco ha vinto all’esordio in Bahrain con un hat-trick da sogno e si è ripetuto anche in Australia, tenendo sempre la testa della corsa. Il suo primo grand chelem è stato speciale, ma ad Imola le emozioni potrebbero essere quadruplicate.

In classifica piloti Charles Leclerc svetta, al primo posto, con 71 punti, precedendo George Russell a 37 e proprio Carlos Sainz a 33. Lo spagnolo è stato sfortunato in Australia, non riuscendo a qualificarsi nelle prime posizioni per l’esposizione di una bandiera rossa a centimetri dalla registrazione di un super tempo. In gara ha commesso un errore banale, finendo in testacoda a poche curve dall’inizio della corsa. In ogni caso, in classifica costruttori, la Ferrari ha raggiunto quota 104 punti, davanti a Mercedes a 65 e Red Bull Racing a 55.

Le quote dei bookmaker sulla Ferrari e Charles Leclerc

L’entusiasmo dei fan ha avuto una certa incidenza anche sulle quote. I successi di Leclerc, infatti, hanno avuto un forte impatto. Il monegasco ha già eguagliato il numero di gare vinte nel 2019. CL16 aveva trionfato a Spa e Monza, mentre ora ha vinto in Bahrain e Australia. Il successo a Melbourne ha rappresentato il 240esimo della storia della Scuderia in Formula 1. Dopo due anni e mezzo senza vittorie, la pressione era altissima alla vigilia, ma la Rossa ha prodotto un’auto straordinaria.

Il motore Superfast rappresenta un passo in avanti notevole. La nuova PU spinge in modo poderoso ed è anche molto affidabile. Sul piano telaistico la F1-75 ha dato i risultati migliori rispetto a tutte le altre auto ad effetto suolo. Ora non bisogna commette errori. La Mercedes è indietro sul piano delle performance, afflitta dai problemi di porpoising, mentre la Red Bull Racing è l’unica auto in grado di pareggiare le prestazione della Rossa, ma è poco affidabile. In tre gare Max Verstappen si è già ritirato in due occasioni, rinunciando a due seconde posizioni.

I piloti della Rossa sono stati pazienti, ma hanno ottenuto ciò che desideravano. Dopo stagioni avare di soddisfazioni possono lottare per podi e vittorie. L’auto è un concentro di tecnologia estrema. Mattia Binotto ha esaltato il teamwork, facendo da parafulmine nel periodo più difficile, in merito anche alla gestione dei piloti. Dopo 3 GP è chiaro che la monoposto italiana ha un altro passo rispetto alla concorrenza, risultando performante, agile e affidabile su tutti i tracciati.

Per questo motivo se volete scommettere sulla vittoria del titolo mondiale di Charles Leclerc su Sisal, la quota è 1.50. Max Verstappen è quotato il doppio, mentre un successo di Lewis Hamilton è al 12.00. Diamo una occhiata anche alle seconde guide. Sergio Perez è a 25.00, esattamente come George Russell, mentre Carlos Sainz è quotato a 20.00. Il titolo costruttori per la Ferrari ora è a 1.60, davanti a Red Bull a 2.75 e Mercedes a 9.00. Il fanalino di coda Aston Martin è arrivato a 5000.00. In sostanza tutto lascia presagire un successo assicurato della Rossa, ma mancano ancora 20 gare.