Lewis Hamilton ha incassato una vagonata di milioni: decisione clamorosa

Il pilota della Mercedes, Lewis Hamilton, ha deciso di intascarsi una cifra da capogiro dalla vendita di uno dei bolidi del suo immenso parco auto.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton sta attraversando un periodo molto complesso, a seguito della beffa ricevuta ad Abu Dhabi. Il trentaseienne era convinto di poter raggiungere il traguardo delle otto corone iridate. Sarebbe stato il primo nella storia della F1 a ottenere un simile risultato. Dopo 54 giri dominati, nell’ultimo è arrivata una beffa atroce tra lo stupore generale, compreso quello dei tifosi e degli uomini della Red Bull Racing. Il driver olandese ha sferrato l’attacco decisivo in curva 5 nel giro 55, portandosi a casa la prima affermazione iridata.

Lewis Hamilton non ha preso bene la scelta della direzione gara che ha spalancato le porte al suo rivale alla corona iridata. La dubbia decisione di far riprendere la corsa, secondo Lewis, è stata una manipolazione. Forse Michael Masi avrebbe dovuto esporre una bandiera rossa che avrebbe garantito una nuova ripartenza a parità di mescole per tutti. Il direttore di gara australiano, invece, ha deciso di far riprendere la corsa per l’ultima tornata, quando non tutte le auto si erano sdoppiate. O meglio, le sole auto che avevano superato la SC erano quelle che si sovrapponevano tra Lewis e Max.

Il britannico non è riuscito a rispondere agli attacchi dell’antagonista della Red Bull Racing. Max Verstappen ha festeggiato il titolo, mentre Lewis si è chiuso in un silenzio tombale. Ha riconosciuto i meriti al contendente per una stagione di alto profilo, ma ha poi deciso di non partecipare alla conferenza post gara. Hamilton non ha presenziato nemmeno al Gala conclusivo della FIA a Parigi e aggiornato i suoi canali social. Un silenzio che fa rumore e che ha dato adito a diverse illazioni su un suo possibile ritiro.

F1, quanto guadagna Lewis Hamilton? La cifra è impressionante

La scelta di Lewis Hamilton

L’inglese ha un contratto con la Mercedes per altre due stagioni. Tornerà più forte di prima e sta ricaricando le batterie in vista della battaglia del 2022, oltre a far ordine nel suo garage. Lewis ha preso una decisione clamorosa, rinunciando a uno delle sue auto preferite. Il sette volte campione del mondo si è separato dalla sua Pagani Zonda 760LH. Un modello splendido, personalizzato in onore del campione, con un colore viola pensato appositamente per il nativo di Stevenage.

L’auto era conservata, accuratamente, nella sua residenza di Monaco. Una delle tante dimore del campione. Lewis aveva preteso dei dettagli unici e aveva chiesto, esplicitamente, la trasmissione manuale a sei marce. Un pilota come lui non avrebbe fatto fatica a domare il motorone V12 AMG aspirato da 7,3 litri capace di erogare una potenza di 750 Cv e 780 Nm di coppia. Lewis Hamilton la definì, sul piano del sound, la migliore auto del suo prestigioso parco auto. La Pagani venduta di LH44 non aveva accumulato nemmeno 1000 chilometri, secondo il portale “The Pagani Zonda Registry“.

Hamilton, c’è la notizia che sorprende: guardate l’idea dei suoi tifosi

Forse per perseguire la battaglia alle emissioni nocive, Lewis ha scelto di rinunciare ad uno dei suoi modelli preferiti. Hamilton si è detto intenzionato a guidare solo vetture ibride o elettriche in futuro, e per questo motivo il V12 della sua Pagani non aveva più senso. Il sette volte campione del mondo aveva acquistato la Zonda per 1,4 milioni di euro. Sebbene non sia stato reso noto l’acquirente, la vendita della supercar gli è fruttata la bellezza di 8,6 milioni di euro. Una cifra record che rimpolperà, ulteriormente, il ricco conto in banca dell’anglocaraibico.