Marc Marquez snobba Quartararo: ecco su chi punta per il titolo

Marc Marquez non lotterà per il titolo quest’anno, ma vede molto vicino un altro spagnolo alla vittoria finale: ecco chi.

Marc Marquez non si arrende mai. Se c’è una cosa da dire sullo spagnolo è sicuramente questa. Pensare che in Italia è andato a punti con un dignitoso decimo posto, nonostante da oggi si recherà negli Stati Uniti, a Minnesota, dove dovrà essere operato ad omero, braccio e spalla destra, dal dottor Joaquín Sánchez Toledo. Insomma, non proprio le condizioni migliori per correre, eppure il classe ’93 è riuscito a fare ancora bella figura sulle due ruote.

Marc Marquez (Ansa Foto)
Marc Marquez (Ansa Foto)

Vero anche che lo stesso Marc ha parlato già di 2023, in una dichiarazione che sa di resa per la stagione in corso, ma ciò non vorrà dire, e lo abbiamo visto, che regalerà punti ogni volta che potrà scendere in pista. E lo deve anche alla Honda, che continua a credere in lui ad ogni costo. Per quanto riguarda il Mugello, il ventottenne avrebbe voluto fare anche di più, ma ammette: “La verità è che nei primi sei giri mi sentivo bene, molto bene, avevo il passo e mi sentivo a mio agio e desideroso di lottare, ma ho subito iniziato a notare di nuovo il dolore, che mi ha ribadito che in effetti, la decisione di operarsi è la più appropriata”.

Aleix ha la benedizione di Marc Marquez

Lo spagnolo, nel post gara, ha spiegato che la mentalità dietro l’operazione che subirà è quella di tornare in forma e divertire i fan, ma non crede che questa servirà a vincere subito. Ammette anche che quando salirà di nuovo sulla moto, non ci sarà da aspettarsi subito grandi risultati da lui, perché per i primi giorni, avere ancora un po’ di dolore sarà normale. Prima di partire per gli USA, lo spagnolo ci ha anche tenuto a ringraziare tutti i suoi colleghi, per avergli scritto messaggi e dato da vicino sostegno con belle parole.

“Sono molto grato a loro per gli auguri che tutti mi hanno dedicato. L’ultimo, senza andare molto lontano, – spiega il classe ’93 – ‘Pecco’ che ho incontrato quando è sceso dal podio e mi ha detto delle belle parole. Speriamo di poter competere di nuovo insieme”. Pecco, ovviamente è Bagnaia, che ieri ha vinto la corsa italiana, portandosi a quota 56 in classifica. L’italiano è ancora lontano dalla vetta, dove si avvicina proprio un connazionale di Marquez, Aleix Espargaro, con 114 punti, contro i 122 di Quartararo.

Lo stesso Espargaro che dal canto suo sta minacciando di salutare l’Aprilia, come in fondo anche Quartararo sta facendo con il suo, di team. L’esperto pilota Honda sottolinea il gran lavoro fatto dal connazionale, sottolineando gli aspetti positivi di questa stagione, che comunque è ancora lunghissima. Non dimentichiamo che a quota 94, c’è anche Bastianini. Marquez però, da buon spagnolo, dà speranze al ragazzo di Granollers.

Naturalmente Aleix può essere campione quest’anno perché è già diventato, senza dubbio, uno dei quattro candidati chiari: lui, Fabio, ‘Pecco’ ed Enea Bastianini, che è quello che ha vinto il maggior numero di gare, ma il più irregolare, penso che lotteranno per la vittoria”, dice il catalano, che ammette: Sì, vedo una possibilità per Aleix di essere campione”.