Miller fissa l’obiettivo Ducati: c’è un ultimo sogno da portare a casa

Jack Miller ha completato la doppietta Ducati a Portimao, ma non è troppo soddisfatto. L’australiano ha pagato un errore nel giro veloce.

Miller (GettyImages)
Miller (GettyImages)

La Ducati si gode un vero e proprio dominio nelle qualifiche del Gran Premio dell’Algarve, penultimo appuntamento del Motomondiale targato 2021. Pecco Bagnaia, dopo essere partito in pole per due volte a Misano, ad Aragon e ad Austin, ha messo a referto la quinta partenza al palo consecutiva, beffando il compagno di squadra Jack Miller.

La battaglia tra le due moto di Borgo Panigale è stata splendida, ed ha sottolineato la superiorità tecnica di questo mezzo a questo punto della stagione. La doppia caduta di Misano 2 ha gettato alle ortiche una possibile doppietta, che solo Marc Marquez e la sua Honda stava provando a contrastare.

La settimana di Miller non è stata facile, visto che sono sopraggiunte delle pesanti critiche a suo indirizzo proprio dalla squadra per cui corre. Il direttore sportivo Paolo Ciabatti infatti, ha parlato di lui senza fare complimenti: “Non possiamo nasconderci, da lui ci aspettavamo che lottasse per il mondiale. Pecco doveva solo imparare, invece ci ha sorpreso. Da Jack abbiamo ricevuto parecchie delusioni“.

Miller, tanta rabbia verso se stesso

Dopo aver ricevuto una critica così pesante, Jack Miller ha cercato di rispondere sul campo a Portimao. La stagione dell’australiano era partita anche bene, con due grandi vittorie ottenute a Jerez e Le Mans. Da quel momento in poi, il #43 è letteralmente sparito dai radar, non riuscendo mai a rendersi utile per la causa Ducati.

Una pole position oggi sarebbe stata una boccata d’aria fresca, ma Pecco lo ha beffato per solo un decimo. Nel corso del primo tentativo, Jack era apparso più in forma, scavando un bel gap nei confronti del compagno di squadra. Come accaduto specialmente ad Austin, Bagnaia si è poi inventato due giri consecutivi impressionanti, ipotecando l’ennesimo primato in qualifica.

Intervistato da Sky Sport MotoGP, Miller non ha nascosto la sua delusione: “Non è stata una brutta qualifica, ho fatto un ottimo giro, il primo specialmente che mi aveva fatto ben sperare. Ero convinto di poter migliorare di più al secondo ma non ci sono riuscito. Ho commesso un piccolo errore alla curva otto e sono entrato troppo forte. Questo non mi ha consentito di avere una buona trazione ed uscire forte, lì ho perso la pole“.

LEGGI ANCHE >>> Mir furibondo con Alex Marquez: ecco il motivo della sua rabbia

Riguardo alla corsa, Jack è apparso più ottimista ed è convinto di potersela giocare: “La mie sensazioni sono molto positive ed io mi sento forte. Ottima la doppietta per la squadra Ducati, ci sono tutti i presupposti per fare bene in questo fine settimana. Occorre essere perfetti per vincere domani“.