MotoGP, cos’hanno in comune Quartararo ed A. Espargaró? Incredibile

Fabio Quartararo ed Aleix Espargaró sono i grandi protagonisti di questa stagione di MotoGP. Ecco il dettaglio che accomuna i due rivali.

La stagione della MotoGP targata 2022 sta vivendo sulla sfida mondiale che vede protagonisti Fabio Quartararo ed Aleix Espargaró. Gli alfieri di Yamaha ed Aprilia hanno letteralmente fatto il vuoto in chiave iridata, staccando la concorrenza proprio negli ultimi appuntamenti.

Aleix Espargarò e Fabio Quartararo (ANSA)
Aleix Espargarò e Fabio Quartararo (ANSA)

“El Diablo” comanda con 147 punti, con 22 lunghezze di vantaggio sullo spagnolo, che sta comunque conducendo un campionato eccezionale, supportato da una RS-GP strepitosa. In Argentina, l’Aprilia ha ottenuto grazie ad Aleix la prima pole position e la prima vittoria in MotoGP, dopo anni complicati in cui la moto non ne voleva sapere di essere competitiva.

Aleix ha commesso una leggerezza degna di un dilettante a Barcellona, perdendo un secondo posto e chiudendo quinto dopo aver pensato che la gara fosse finita quando in realtà mancava ancora un giro alla fine. Quartararo, che ha dominato e vinto il Gran Premio della Catalogna, ha ringraziato volando a vincere, allungando nettamente in classifica.

Il crollo di Enea Bastianini e la poca costanza di Pecco Bagnaia hanno praticamente tagliato fuori dalla battaglia mondiale la Ducati, con il rider riminese ormai a -53, con soli 3 punti di vantaggio su Johann Zarco sulla Pramac e 13 sul vice-campione del mondo, sfortunato protagonista della caduta in Curva 1 in Spagna dopo essere stato tamponato dalla Honda di Takaaki Nakagami.

MotoGP, Quartararo ed Espargaró vicini di casa

Fabio Quartararo ed Aleix Espargaró, ovvero i due che verosimilmente si giocheranno il titolo mondiale della MotoGP in questo 2022, hanno qualcosa in comune di veramente particolare. I due vivono infatti entrambi ad Andorra, come tanti altri partecipanti al campionato, e risiedono nella stessa zona, Escàs, nella stessa città, La Massana. Infatti, la casa dell’uno e dell’altro è separata a malapena da 250 metri, come raccontato da “Marca“.

Questo fa sì che i due si incontrino quasi ogni giorno. Il francese deve passare davanti alla casa del catalano per andare quasi ovunque e si vedono spesso quando Aleix va a prendere i suoi figli, Max e Mia, a scuola o gioca con loro in un parco vicino. Quello che non fanno più è allenarsi insieme, ma semplicemente perché gusti e costumi sono diversi. Il più anziano degli Espargaró ama andare in bicicletta e ha la resistenza di un ciclista professionista, mentre il campione del mondo della MotoGP non ama molto pedalare e preferisce andare in montagna con una bici da trial, ad esempio.

I due piloti vivono da anni nel paese andorrano e può darsi anche da qualche mese che vivano muro contro muro, visto che Aleix sta costruendo un’altra casa e la fattoria si trova accanto a quella attuale di Fabio. Ma potrebbero non coincidere perché anche il francese ha intenzione di trasferirsi nei prossimi mesi e si allontanerà ulteriormente dallo spagnolo.

Il rapporto tra i due è buono da anni. Il rider di Granollers si è prima trasferito ad Andorra ed, in seguito, i due hanno anche viaggiato insieme molte volte per raggiugere le piste del Motomondiale. Non si è deteriorato perché stanno combattendo per la corona del 2022, anzi, li vediamo spesso scherzare assieme nonostante la lotta iridata.

L’ultimo appuntamento ha ovviamente modificato le carte in tavola, dal momento che Fabio ha allungato pesantemente con il dominio del Sachsenring. L’impressione è che l’alfiere della Yamaha sia nettamente superiore alla concorrenza, e che difficilmente qualcuno potrà impedirgli di mettere le mani sul bis iridato. Solo un evento avverso potrebbe rimettere in corsa il buon Aleix, che è comunque una spanna sotto nonostante la grande crescita dell’Aprilia. Quella di Assen sarà una sorta di ultima chiamata per lo spagnolo.