Valentino Rossi, già deciso il suo futuro: lo rivela papà Graziano

Il padre di Valentino Rossi ha raccontato di essersi emozionato domenica scorsa, guardando l’ultima gara del figlio in Italia.

Valentino Rossi (Instagram)
Valentino Rossi (Instagram)

Valentino Rossi non appenderà il casco al chiodo e già questa è una grande notizia per gli appassionati del dottore. Dopo essere stato per venticinque anni un grande protagonista dello sport italiano, il centauro di Tavullia ha deciso di dire basta. Il 2021 sarà il suo ultimo anno in MotoGP e lo ha deciso in modo sereno e logico dopo una annata tutt’altro che memorabile.

A Misano, domenica scorsa, Rossi è stato protagonista, a suo modo, di una bella rimonta dal fondo dello schieramento. Partito ventitreesimo, il pilota della Yamaha ha tenuto un discreto passo gara e ha approfittato di diverse e cadute per issarsi al decimo posto. Sul circuito intitolato a Marco Simoncelli Vale è riuscito a infiammare i cuori dei tifosi presenti sulle spalti, arrivati numerosi per assistere alla sua ultima apparizione in MotoGP sul suolo italiano.

Valentino Rossi non ha deluso gli appassionati che lo hanno osannato dal primo all’ultimo secondo di una giornata ricca di emozioni. I dieci anni dalla morte di Simoncelli, l’omaggio a Gresini e l’addio di Rossi hanno trasportato i fan in una nuvola di ricordi e momenti unici che non torneranno. Come spesso accade nella vita, le emozioni malinconiche si sono mescolate all’immagine di un giovane festante. Fabio Quartararo si è laureato per la prima volta campione del mondo e ha creato una atmosfera di gioia in un momento di profonda tristezza per il motociclismo.

Il futuro di Valentino Rossi

Graziano Rossi ha vissuto la sua Misano, osservando con una vena di malinconia l’ultima gara di suo figlio in Italia. L’ex motociclista pesarese ha dichiarato a Rai Radio 1: “Ho visto la corsa di Misano con un po’ di magone, è stato emozionante, molto emozionante”.

Papà Graziano ha seguito l’intera carriera del figlio, rispettando in silenzio i successi di Vale. Ha cercato di dare i consigli giusti, provando a far comprendere il valore dell’umiltà. Sempre con i piedi per terra, Valentino Rossi ha costruito i suoi trionfi.

Io avrei preferito che continuasse a gareggiare ancora un po’, lui però ha deciso diversamente. Mi è dispiaciuto che abbia smesso ma la sua scelta ha un perché e una ragione logica”, ha confessato Graziano Rossi.

Valentino compirà 43 anni il prossimo 16 febbraio e ha deciso di fermarsi al momento giusto. Dopo tanti anni ai vertici del motociclismo, il passaggio al team Yamaha Petronas non ha sortito lo scossone desiderato. Quest’ultima stagione è stata un calvario con soli 35 punti in classifica piloti, mai così pochi nella brillante carriera del centauro.

LEGGI ANCHE >>> Quartararo, clamoroso: il campione del mondo è stato vicino al ritiro

“Valentino però rimane un pilota a tutti gli effetti – ha spiegato papà Graziano – dall’anno prossimo comincerà a correre in macchina. In Formula 1? No, in gare come la 24 Ore di Le Mans, con auto da Gran Turismo. Vuole fare questo campionato molto importante”.