MotoGP, Marc Marquez mette nel mirino il primato di Giacomo Agostini

Il pilota della Honda, Marc Marquez, sta lavorando duramente per tornare ad essere il pilota infallibile che abbiamo ammirato prima dell’infortunio di Jerez.

Marc Marquez (GettyImages)
Marc Marquez (GettyImages)

Il 19 luglio 2020 è iniziato un lungo calvario per Marc Marquez. Il pilota spagnolo, a seguito delle operazioni alla spalla destra, è tornato in pista solo nel 2021. I risultati sono stati altalenanti per il centauro che ha sfoggiato prestazioni maiuscole a performance deludenti. In due dei suoi feudi preferiti, Austin e Sachsenring, il pilota della Honda ha dimostrato di essere inavvicinabile, ma nel complesso la stagione del ritorno non è stata memorabile.

Marc Marquez ha raggiunto la settima posizione nella graduatoria mondiale, grazie al successo nel GP delle Americhe. Il nativo di Cervera ha messo al referto 117 punti, l’unico pilota Honda nella top 10. Il distacco dal leader Fabio Quartaro è, decisamente, importante. Se Marquez non avesse saltato le prime due gare della stagione, avrebbe comunque un distacco incolmabile dal francese. Il pilota della Yamaha si avvia a vincere il suo primo mondiale di MotoGP. Lo spagnolo, in carriera, ha perso solo in tre occasioni da quando corre nella top class.

Nel 2015 il titolo mondiale andò al connazionale Jorge Lorenzo, mentre lo scorso anno ad aggiudicarsi la corona iridata è stato Joan Mir sulla Suzuki. Nel 2020 Marc Marquez fu costretto a saltare, praticamente, l’intero mondiale a causa della brutta frattura all’omero rimediata in Spagna.

Marc Marquez vicino ad un clamoroso record

La stagione 2021 ha visto lo spagnolo ritirarsi in tante occasioni. I problemi alla spalla non sono del tutto smaltiti e Marc sembra, a volte, far fatica a trovare il miglior feeling sulla moto. Ad Austin, in ogni caso, si è saputo prendere la scena, trovando il modo di tornare sul gradino più alto del podio e cogliere una curiosa statistica legata al numero 7: in Texas lo spagnolo ha conquistato sette vittorie, sette podi, sette pole e sette giri veloci.

Lo spagnolo non è riuscito a strappare la pole a Pecco Bagnaia, ma continua ad inseguire, sempre più da vicino, un primato storico di Giacomo Agostini. Il centauro italiano, nel corso della sua brillante carriera, detiene il record per aver ottenuto 63 pole position con l’MV Agusta. Nessun altro pilota nella storia del motociclismo è riuscito nell’impresa di scattare più volte dalla prima casella della griglia con lo stesso costruttore.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, la confessione di Franco Morbidelli: “Non potevo continuare così”

Giacomo Agostini ha fatto la storia sulle due ruote in una epoca ancor più pericolosa per il motociclismo. Vincitore di 15 campionati mondiali, è ancora oggi il pilota più titolato nella storia delle corse su due ruote. L’alfiere della Honda, Marc Marquez, è sulla buona strada per strappare il record di pole con la medesima casa costruttrice che appartiene all’italiano. Lo spagnolo, infatti, è arrivato a 57 pole position con la Honda. L’asso di Cervera ha ancora molti anni davanti a sé per eguagliare e superare il primato detenuto da Giacomo Agostini. In merito ai titoli mondiali, invece, la strada che porta al raggiungimento delle affermazioni dell’italiano, è decisamente più ripida per lo spagnolo.