Quartararo trova una nota d’amaro nel Mondiale: “Non volevo vincere così”

Fabio Quartararo è campione del mondo, e nel post-gara ha commosso tutti con i ringraziamenti rivolti alla sua famiglia ed al team. 

Quartararo (GettyImages)
Quartararo (GettyImages)

Il nuovo campione del mondo della MotoGP è Fabio Quartararo. Il pilota francese ha riportato alla Yamaha un titolo mondiale che mancava dal 2015, quando Jorge Lorenzo ebbe ragione di Valentino Rossi nel controverso finale di Valencia. “El Diablo” ha vissuto un week-end difficile a Misano, a causa di una qualifica non ottimale sul bagnato, ma alla domenica è stato perfetto in gara.

Il transalpino aveva rimontato sino al quarto posto, risultato che non gli sarebbe stato sufficiente per chiudere qui in Romagna la partita iridata. Purtroppo, il leader ed unico avversario Pecco Bagnaia è caduto a quattro passaggi dalla fine, lasciando nella ghiaia la Ducati con cui aveva dominato la corsa. Questo ha regalato, di fatto, il mondiale a Quartararo, che ha poi chiuso in quarta posizione dopo il sorpasso subito nel finale da Enea Bastianini.

La storia di Fabio è bellissima, viste le diverse difficoltà vissute nella giovinezza ed i grandi sacrifici svolti sia da lui che dalla famiglia. Nel post-gara, il pilota della Yamaha è stato intervistato ai microfoni di Sky Sport MotoGP, ed il solito, grande Antonio Boselli ha reso protagonisti del confronto anche i genitori di Fabio.

Quartararo, in lacrime con la sua famiglia

Fabio Quartararo si è giustamente goduto la festa appena tagliato il traguardo. L’immagine più bella è quella in cui Bagnaia lo è andato ad abbracciare all’interno della pit lane, complimentandosi con l’avversario che lo aveva appena battuto in pista. Un’immagine di sport che non sempre è facile vedere al giorno d’oggi.

In seguito è arrivato il momento delle intervista, ed al microfono di Sandro Donato Grosso, il francese ha sfogato la sua gioia: “Nel giro in cui Pecco è caduto ho visto prima Oliveira a terra, e poi mi sono reso conto che anche Bagnaia era scivolato alla Curva 15. Non ne sono stato felice perché non è il modo in cui avrei voluto vincere, ma noi siamo stati perfetti per tutto l’anno ed oggi la fortuna ha giocato a nostro favore”.

Subito dopo, dal paddock si è collegato Antonio Boselli, assieme ai genitori di Quartararo ed a suo fratello. Tutta la famiglia è subito scoppiata in lacrime, e Fabio ha immediatamente voluto ringraziarli dedicandogli il titolo: “Devo tutto a loro, questo mondiale è per loro perché hanno fatto migliaia di sacrifici per me quando ero piccolo. Mi andavo sempre ad allenare con mio padre e mio fratello, e la mamma era quella che ne soffriva di più visto che a volte si ritrovava da sola“.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP Misano: dramma Bagnaia, Quartararo è campione del mondo

La madre ha subito risposto a suo figlio: “Grazie Fabio, ci hai ripagato di tutti i sacrifici che abbiamo fatto per te. Sei il nostro orgoglio e ti amiamo tutti“. Il francese è poi tornato sul discorso tecnico, guardato un pò al passato più recente: “Dopo Jerez la situazione si era complicata, a Le Mans avevo fatto la pole ma la pioggia aveva rovinato tutto in gara. Queste difficili situazioni, unite al 2020 mi hanno dato la forza di crescere. Nella prossima stagione voglio essere ancora più forte“.