Sale giochi, scommesse e bingo: ufficiali le nuove restrizioni

Ancora restrizioni e leggi da rispettare per sale gioco, bingo e scommesse: la riapertura va ancor più a rilento

Casinò (Fonte foto: Pixabay)

Si parte a singhiozzo, quasi non si parte. Ormai per i gestori delle varie sale adibite al gioco, che siano bingo, scommesse o appunto gioco, sanno di dover avere a che fare con le continue restrizioni dovute al nuovo innalzamento dei casi da Covid in Italia.

Ed ecco che vengono fuori di nuovo tutti i divieti e le restrizioni che tanto venivano temuti, ma che sono necessari per la sicurezza dei cittadini. Il Governo ha subito messo in campo le nuove misure che non hanno fatto piacere a tantissimi, ma che sono già in vigore.

LEGGI ANCHE>>> Piemonte, sindaci e centrodestra allo scontro per sale giochi e scommesse nel 2024

Dal prossimo 6 agosto, non si potrà entrare liberamente in nessuna di queste sale, senza esibire un documento. Il famoso foglio verde, la Green Pass. A dire il vero chi non ne sarà munito, dovrà fare a meno praticamente di una normale vita sociale, perché non saranno solo le sale gioco ad esser loro precluse. Cinema, teatri, ristoranti, non daranno la possibilità di entrare a chi non ne potrà presentare la propria copia. E questo è motivo di grandi discussioni adesso in tutta Italia, anzi, Europa.

LEGGI ANCHE>>> Sale gioco, dopo il rientro cambiano molte cose: le novità

Una restrizione che certo farà storcere il naso, ma che non può non essere adottata in questo particolare periodo, che seppur di ripresa non è così sicuro. In luoghi affollati come le sale per il gioco, non è poi una cattiva idea ricorrere subito alla Green Pass, che altro non è che un certificato di vaccino, o di avvenuto tampone negativo, 48 ore prima della realizzazione del foglio. E quindi è ufficiale, a brevissimo sarà il certificato verde, a dare accesso anche a queste aree tanto care a chi cerca un po’ di svago in una roulette o nelle carte.