Verstappen si ritira? L’inquietante ammissione sulla sfida con Hamilton

Max Verstappen ha ammesso che l’intensità della sfida con Lewis Hamilton è stata troppo alta in questo 2021. In futuro occorre “calmarsi”.

Verstappen (GettyImages)
Verstappen (GettyImages)

La battaglia tra Max Verstappen e Lewis Hamilton ha reso spettacolare la F1 in questo 2021. Il dominio del britannico e della Mercedes aveva monopolizzato gli anni dell’era ibrida dal 2014 in avanti, fatta eccezione per il 2016 dove è stata comunque la Stella a tre punte ad imporsi, seppur con Nico Rosberg che ha beffato il compagno di squadra sul filo di lana.

Da quel momento in poi, il nativo di Stevenage era diventato imprendibile, e solo la Ferrari con Sebastian Vettel aveva tentato di infastidirlo, senza mai riuscirci sino in fondo. La freccia d’argento, poi divenuta nera nell’ultimo biennio, appariva impossibile da fermare, essendo troppo perfetta nella sua organizzazione e nel suo pilota. Il regolamento imposto sui fondi in questa stagione ha dato una mano alla Red Bull, che grazie al suo amato effetto rake è riuscita a diventare competitiva sin da subito.

La RB16 e Max Verstappen si sono rivelati un binomio devastante, capace di ottenere ben dieci vittorie nell’arco del campionato, lasciandone una a Sergio Perez in Azerbaijan. La fortuna ha assisto l’olandese ad Abu Dhabi, ma non lo aveva di certo fatto durante la stagione. A Baku, ad un paio di giri dal termine, il figlio di Jos stava volando a vincere, ma una foratura ha consegnato il successo al compagno di squadra.

A Silverstone, durante la sfida con Hamilton, a rimetterci è stato il neo-campione del mondo, finito contro il muro a Copse. La Dea Bendata non ha voluto sostenere l’orange neanche in Ungheria, dove Valtteri Bottas ha fatto strike alla prima curva distruggendogli la parte posteriore della monoposto.

Giovinazzi, ecco quando tornerà in F1: il pilota fa chiarezza sul suo futuro

Verstappen, ecco perché occorre abbassare i toni

La battaglia sportiva tra Max Verstappen e Lewis Hamilton ha entusiasmato il pubblico, mentre quella politica tra Toto Wolff e Christian Hroner alla lunga si rivela stancante. Tuttavia, anche l’olandese è apparso distrutto dopo l’ultimo round di Abu Dhabi, ed in un’intervista riportata dal “Daily Mail“, ha raccontato le sue emozioni.

La mia carriera in F1 subirà grandi ripercussioni se dovessi rivivere una sfida ed una stagione del genere. In molti, quando mi vedono, mi dicono che così non durerò a lungo. La vittoria del mondiale è stata comunque incredibile, ma mentalmente sono davvero distrutto perché è stata durissima con tutte queste gare“.

La svolta di Michael Schumacher: una bugia ha cambiato tutto

Verstappen è apparso a dir poco entusiasta una volta sceso dalla sua Red Bull in quel di Abu Dhabi, ma una volta scesa l’adrenalina, la stanchezza ha iniziato a prendere il sopravvento: “Sono davvero felice di come sia finita, sono successe delle cose imprevedibili e le due squadre hanno battagliato da vicino. Trovo che questo sia molto più eccitante rispetto a quando ci sono solo due piloti dello stesso team a sfidarsi. L’obiettivo finale non era facile da ottenere, ci serviva quella vittoria nell’ultima gara per portare a casa il mondiale, ma alla fine ce l’abbiamo fatta ed ho ancora i brividi se ci penso“.