Luca Marini, il sogno realizzato con Valentino Rossi: ecco cosa è successo

La VR46 non sarà in pista per provare a vedere come andrà, ma per raggiungere subito i risultati voluti da Luca Marini.

Luca Marini (Getty Images)
Luca Marini (Getty Images)

Adesso che la VR46 ha trovato anche lo sponsor (finalmente), è soltanto tempo di mettersi in sella e partire veloci. È ormai noto che sulla moto di Valentino, si siederà suo fratello, Luca Marini, che ha terminato il suo anno da rookie ed ora vuole fare paura agli altri piloti. Il ventiquattrenne, dopo aver lasciato la Ducati, guiderà una moto dello stesso marchio, la Desmosedici factory, scelta da The Doctor.

L’investitura tra l’altro, arriva proprio da un pezzo grosso come Valentino, quindi immaginare che la fiducia per il classe ’97 sia tanta, non è difficile. Non sapremo se la VR46 effettivamente lotterà sin da subito per il titolo, se prima non avremo visto almeno tre o quattro Gare, ma sicuramente la scuderia di Valentino non sarà lì per fare da spettatrice.

Luca Marini crede nel progetto

Il marchigiano ha impressionato sin da subito, mantenendo le buone premesse in uscita dalla Moto2, dove nel 2020 con la Kalex, si regalò un secondo posto finale in campionato. Al termine della stagione 2021, si è concesso solo un 19º posto con 41 punti, ma il quinto posizionamento al Red Bull Ring di agosto, ha subito fatto ben sperare.

E proprio il giovane fratello di Valentino, specifica che il suo team vuole far bene sin da subito. Poco tempo fa, aveva già ammesso qual è il suo obiettivo per il 2022, ed ora a the-race.com, ha spiegato: “Il nuovo progetto di VR46 Academy potrebbe essere grande e, con il supporto di Ducati, spero che potremo fare grandi cose. Più o meno l’obiettivo di questa stagione era quello che abbiamo fatto. Non mi aspettavo qualcosa di speciale, ma penso che il prossimo anno potremo fare qualcosa di grande”.

Valentino Rossi, Luca Marini gli “frega” il team: come l’avrà presa?

E la supervisione, sarà di uno dei più forti di sempre, che Luca ha la fortuna di conoscere bene anche fuori dalle piste. Così, il ventiquattrenne sul team owner della VR46 della prossima stagione: “È stato un piacere condividere con lui la sua ultima stagione – dice Luca Marini a proposito di Rossi -. Sono molto orgoglioso di essere arrivato in MotoGP abbastanza presto da poter passare un po’ di tempo in pista con lui“.