Mazepin nei guai: la clip che ha scatenato la polemica (VIDEO)

Nikita Mazepin cerca di fare chiarezza su quanto accaduto prima del suo arrivo in F1. Il video con la modella che lo ha messo nei guai.

Nikita Mazepin (Fonte foto: Instagram Mazepin)

Altro che le pazze idee di Verstappen in pista. Il Circus della Formula 1 ha portato a casa nella nuova stagione, un ragazzo che se non distrugge la sua vettura nel circuito, combina qualche guaio fuori.

Avete indovinato, ancora una controversa avventura, che riguarda Nikita Mazepin, attualmente pilota numero 2 della Haas. Tra l’altro il russo è anche individuato tra i quelli che corrono per essersi comprato il posto. Ecco stavolta cos’ha fatto.

Nikita Mazepin ed il video che lo incastra

La premessa è molto semplice, il ragazzo di 22 anni l’ha fatta grossa. E si è anche fatto incastrare da prove video, girate indovinate un po’, da lui stesso. Lo stesso pilota infatti, ha postato tra le story di Instagram un suo comportamento a dir poco non idoneo, ai danni di una donna. Parliamo di una modella: la connazionale russa, Andrea D’IVal.

Il video, dove effettivamente è impossibile non vedere che il pilota tocca la modella in zone non consentite, ha indignato il mondo della F1, ma non solo. A livello sportivo però, Mazepin ha davvero rischiato, perché la Haas aveva addirittura immaginato un allontanamento del classe ’99, prima di dover fare un passo indietro. Perché? Ovvio, perché papà Mazepin è uno sponsor della società. Un altro duro colpo al mondo della F1, dopo il lutto di questa settimana.

LEGGI ANCHE>>> F1: i Gran Premi sotto la pioggia che hanno fatto la storia

I fatti risalgono a 10 mesi fa, ma se ne riparliamo oggi è proprio perché il ragazzo di Mosca è tornato sull’argomento, grazie ad un podcast ufficiale della F1: Beyond the Grid. Ricordiamo che il pilota Haas, si scusò anche subito della sua infelice uscita. Ma attenti al colpo di scena, perché Mazepin dice che quelle, non erano le sue mani: “Voglio dire che non ho caricato quel video e che non sono state le mie mani a toccare quella donna in quel modo. Mi aspettavo le reazioni violente. Il video è uscito pochi giorni dopo essere stato confermato da Haas ed è stata una giornata triste. Ora la vedo come un’opportunità per imparare, per diventare una persona migliore. Ora capisco la responsabilità di un pilota di F1, è stato un campanello d’allarme”, ha detto il russo.

All’interno, la story che fu caricata sul profilo del pilota: