Red Bull, ci si affida alla cabala? Scelta bizzarra per il nome della vettura

La Red Bull svelerà a breve la vettura 2022. Cambia la successione dei numeri per motivi “scaramantici”. Novità anche per i tifosi.

Red Bull (GettyImages)
Red Bull (GettyImages)

Il momento delle presentazioni della nuove monoposto si avvicina per il mondo della F1. Gennaio è solitamente il mese delle anticipazioni, dei pronostici e delle speranze, e quelle di 12 mesi fa auspicate in casa Red Bull si sono avverate. Sulla vettura che verrà svelata tra pochi giorni tornerà il #1, grazie al rocambolesco mondiale vinto poco più di un mese fa da Max Verstappen in quel di Abu Dhabi.

Dalla macchina sparirà il logo della Honda, così come per l’AlphaTauri, vista l’uscita di scena del marchio giapponese. Come già spiegato diverse volte, le due squadre continueranno a correre con le power unit prodotte a Sakura, che verranno però gestite direttamente dal team di Milton Keynes, che andrà a coprire tutte le spese.

Negli ultimi giorni, alcune voci dalla Germania hanno fatto molto discutere. Si parla già da tempo di un ingresso dell’Audi a partire dal 2026, che potrebbe inglobare la McLaren e ribrandizzare il team. Stando alle ultime, ci sarebbe in lizza per un arrivo in F1 anche la Porsche, membro del gruppo Volkswagen così come per la casa di Ingolstadt.

Da quanto si apprende, il marchio di Weissach potrebbe motorizzare la Red Bull (nel 2026 scadrà il congelamento delle power unit attuali e ne entreranno in vigore delle nuove), o addirittura aprire una propria squadra. Il presente ci racconta però una storia diversa, in cui i “bibitari” sono tornati al top e vogliono restarci.

Gasly, cruda verità su Verstappen: ecco perché ha vinto il titolo

Red Bull, ci si affida alla buona sorte con la RB18

La Red Bull ha da poco annunciato che la nuova monoposto si chiamerà RB18, scavalcando il 17 nella sua sigla di successione. Il modello del 2020 era denominato RB16, ma è stata la RB16B a riportare il titolo alla squadra di Christian Horner. Nel 2022, la sorte non viene sfidata, ed il nuovo nome salta una cifra.

Nei paesi anglosassoni, tuttavia, il numero più sfortunato è il 13, ma gli anglo-austriaci non si fecero problemi a chiamare RB13 la monoposto del 2017, che non portò grossi risultati. Memori di quella stagione, a Milton Keynes non vogliono sfidare nuovamente la dea bendata, e per evitare problemi di questo genere è stata fatta tale scelta.

Un comunicato stampa della Red Bull, con un video allegato e pubblicato sui canali social, ha annunciato anche una novità per quanto riguarda la presentazione del nuovo modello. La squadra campionessa del mondo piloti ha infatti indetto una sorta di competizione, i cui vincitori potranno seguire l’unveil in maniera innovativa.

Red Bull, è in arrivo una grande novità: arriva un pezzo grosso della F1

Mostra il tuo supporto al team ed unisciti alla presentazione della nuova auto. Utilizzeremo una particolare tecnologia che ti permetterà di seguire l’evento personalizzandolo a tua scelta. Mettiti in gioco e selezioneremo i fan per poter prendere parte alla presentazione della RB18. Uno dei fortunati potresti essere tu“. Sul sito della compagine anglo-austriaca sono presenti tutte le informazioni utili a prendere parte al contest indetto proprio pochi minuti fa.