La Red Bull gongola per la vittoria: stoccata pesante a Leclerc

Charles Leclerc non è stato in grado di sfruttare al meglio la sua Pole Position nel sabato di Miami e il secondo posto lascia amaro in bocca.

Dopo il Gran Premio d’Australia c’era davvero troppo entusiasmo e troppa sicurezza attorno al possibile dominio della Ferrari, con Charles Leclerc che sembrava destinato a una vittoria in carrozza, ma Imola e Miami hanno riportato tutti con i piedi per terra, con la Red Bull che non sta tralasciando nulla al caso e infatti sembra essere stato chiaro a tutti nel box austriaco il perché a vincere sia stato Verstappen.

Charles Leclerc Ferrari F1 (Ansa Foto)
Charles Leclerc Ferrari F1 (Ansa Foto)

Per quanto riguarda il Gran Premio di Miami, la Ferrari sicuramente torna a casa con un risultato che lascia soddisfatti soltanto a metà, perché se è vero che da un lato si sapeva che il circuito della Florida era favorevole alla Red Bull, dall’altro è un rammarico non essere stati in grado di confermarsi al primo posto dopo la bella Pole Position.

Gli austriaci campioni in carica però non lasciano davvero nulla al caso e dopo il secondo guasto al motore Honda subito in Australia, la Scuderie dell’Energy Drink sembra aver risistemato la vettura in modo tale da farla tornare davvero competitiva a tal punto che Verstappen in questa stagione ha saputo solo vincere quando non si è ritirato.

Helmut Marko è dunque molto soddisfatto di come siano andate le cose in Florida, con Leclerc che sembra aver commesso un errore nella fase iniziale durante la partenza e proprio questo gli è costato carissimo, tanto è vero che Verstappen ne ha subito approfittato passando dal terzo al primo posto in soli dieci giri.

“Max ha guidato in modo impeccabile e nel miglior modo possibile. È stata davvero una gara fantastica da parte sua, prima subito al via, quando ha preso Sainz e poi ha aperto la caccia a Leclerc, con il ferrarista che ha messo troppa pressione sulle gomme“.

In questo modo il dirigente della Red Bull ha spiegato chiaramente ai microfoni di Sky Sport come non sia andato tutto per il verso giusto in casa Ferrari e dunque con Leclerc che ha commesso un errore assolutamente evitabile e che avrebbe così potuto migliorare il suo inizio di gara.

Leclerc e Verstappen: la differenza tra le due macchine

Quando si parla di Charles Leclerc e Max Verstappen bisogna sempre mettere in considerazione il fatto che si sta parlando senza alcuna ombra di dubbio di due dei migliori piloti che ci siano in circolazione in questo momento e dunque saranno davvero i dettagli a spostare gli equilibri.

La Ferrari si è dimostrata molto più veloce nei tratti misti, anche in quel di Miami, ma la Red Bull sul rettilineo vola e questo si è rivelato un grandissimo problema quando la Rossa ha cercato di attaccare Max Verstappen in rettilineo perché nemmeno il DRS era sufficiente per potersi avvicinare sufficientemente.

Serve dunque un’importante svolta che sembra dover arrivare già per Montecarlo, una tappa che vedrà Leclerc con una pressione incredibile, dato che nel suo tracciato di casa non può davvero in nessun modo fallire, ma il Mondiale è ancora molto lungo e 17 punti di differenza sono davvero un non nulla ed è come se tutto ripartisse da zero nel Principato.