L’ex Fiorentina gira con i tacchi, ma qualcosa va storto (VIDEO)

La story Instagram inchioda l’ex centrocampista della Fiorentina: rischia l’infortunio per uno scherzo in casa.

Fiorentina (AdobeStock)
Fiorentina (AdobeStock)

Soprattutto in patria, è conosciuto come uno dei calciatori in attività, più divertenti ed estroversi. Non ha comunque mai avuto problemi di carettere, come quelli che hanno forse portato Cassano a vincere poco, ma ha rilasciato spesso interviste divertenti come le sue storie di Instagram.

Vi ricorderete di Joaquín Sánchez Rodríguez, conosciuto da tutti come Joaquín, centrocampista di qualità passato per poco, anche in Italia, alla Fiorentina. Cosa avrà combinato stavolta, il calciatore spagnolo?

Giocava nella Fiorentina, poi ha vinto il cuore

Come detto, in Italia ha giocato nella Fiorentina, squadra che ultimamente ha vissuto con molta ansia i fatti della Guinea, visto che due giocatori viola militano nella Nazionale marocchina, bloccata a Conakry. Ma oltre ad essere un conosciuto burlone, il centrocampista ha anche un gran cuore. Infatti, dopo aver lasciato l’Italia, scelse il Betis, squadra con cui aveva esordito in Liga nel lontano 2000.

L’ultima trovata del pazzo classe ’81, è stata quella di indossare una vestaglia da donna molto appariscente, e scarpe con i tacchi da donna, di color rosa. Ma non basta, Joaquín che si ritrovava in casa con una donna (stando alla voce), inizia ad inseguire un certo “Cristopher”, che chiama a gran voce e poi rincorre, fino ad uscire dalla sua villetta per andare su strada. Ma lì, rischia qualcosina di troppo.

Leggi anche>>> Chi sono i candidati al Pallone d’Oro? Il favorito vi lascerà a bocca aperta

Ritrovatosi a correre sulle scalette davanti casa, il centrocampista rischia seriamente di infortunarsi. Le scalette infatti sono umide a causa probabilmente, di una recente pioggia e scivola. Non cade, ma fa un movimento con la caviglia che davvero rischia di provocargli qualche settimana di stop. Fortuna per lui che non è accaduto nulla, a giudicare dal fatto che poi abbia ripreso a correre, ma se così non fosse stato, è facile immaginare l’ira dei dirigenti del Betis. Infortunarsi per giocare con dei tacchi in casa, non è certo il massimo.