F1, Lewis Hamilton si rivede in pubblico a Brackley: ecco come sta (FOTO)

Il driver del team Mercedes, Lewis Hamilton, è tornato in Inghilterra per festeggiare l’ottavo titolo consecutivo del suo team.

Lewis Hamilton (Getty Images)
Lewis Hamilton (Getty Images)

Lewis Hamilton è stato autore di una buona annata, ma non eccezionale. La concorrenza di un pilota giovane e molto affamato come Max Verstappen gli ha creato più di un grattacapo. Per anni il pilota della Mercedes non aveva avuto rivali in pista. Il merito è da dividersi nelle straordinarie qualità velocistiche del sette volte campione del mondo e di un’auto superiore rispetto alla concorrenza. Il #44 si è dimostrato un campione fortissimo sul piano psicologico, ma decisamente più umano di quello che si era detto per anni nel Paddock. L’inglese nelle ultime stagioni non ha mai avuto un serio contendente alla corona iridiata. In una sfida ad armi pari su auto competitive Lewis Hamilton non ha dimostrato di meritare il titolo più di Max Verstappen.

Il nativo di Stevenage ha commesso diversi errori che sono risultati decisivi nel 2021. Il #44 non è riuscito ad approfittare dello scoppio della mescola di Max Verstappen a Baku, commettendo un errore alla ripartenza da rookie. Lo stesso si può dire anche dell’uscita di pista ad Imola, sull’asfalto umido, nel tentativo di sopravanzare nel più breve tempo possibile un doppiato. Il sette volte campione del mondo, inoltre, ha sbagliato anche diverse partenze dalla prima fila, a testimonianza del fatto che la pressione può giocare un brutto scherzo anche ai campioni.

Nel Gran Premio d’Inghilterra, inoltre, il pilota della Mercedes è stato autore di una manovra che ha spedito Max Verstappen verso le barriere. L’impatto del pilota olandese con le protezioni è stato violentissimo, facendo registrare uno schianto a 51G. Penalizzato dalla direzione gara per il crash, l’anglocaraibico è riuscito a rimontare fino alla prima posizione, non subendo di fatto un danno in classifica dallo scontro con il rivale.

F1, Verstappen re del Gala FIA: frecciatina all’assente Hamilton

Il sorriso amaro di Lewis Hamilton

Le prestazioni migliori di Lewis Hamilton sono arrivate nel finale di stagione, nel tentativo di recuperare il distacco in classifica sull’olandese. In Brasile il #44 ha fatto una gara strepitosa, o meglio un weekend da fenomeno assoluto. In Arabia Saudita il sette volte campione del mondo ha dimostrato di essere un asso anche ad intuire le eventuali scorrettezze dell’avversario. In quel frangente Max Verstappen ha subito tre diverse penalità, riuscendo a chiudere comunque al secondo posto a Jeddah.

Le polemiche nate nelle concitate fasi finali dell’ultimo Gran Premio hanno rovinato un po’ le rispettive feste mondiali. Se Max Verstappen può, finalmente, festeggiare il suo primo titolo mondiale, dato che la Mercedes ha annunciato che non presenterà ulteriore appelli alle decisioni di Michael Masi, Hamilton è rimasto con l’amaro in bocca. Per sette anni la Mercedes ha dominato in lungo e largo sia con Lewis Hamilton che con Nico Rosberg, portando a Brackley titoli mondiali il successione. Per la prima volta nell’era ibrida, il team teutonico è stato costretto ad ingoiare un boccone indigesto, non dimostrando la medesima sportività della sua prima guida. Nonostante il risultato finale, infatti, il fenomeno inglese si è complimentato al termine della corsa con Max Verstappen.

Ecclestone distrugge Hamilton: “Non se lo merita per niente”

Dopo aver disertato la cerimonia conclusiva della FIA a Parigi, Lewis Hamilton e Toto Wolff si sono rivisti in pubblico, nella factory di Brackley, per festeggiare l’ottava corona iridata nel campionato costruttori. La Mercedes aveva deciso anche di non esporre a Parigi, nel Gala della Federazione Internazionale dell’Automobile, la monoposto vincitrice del campionato di Formula 1 e quella full electric del mondiale di Formula E.

Un Lewis Hamilton sorridente e, vistosamente, sereno ha omaggiato tutti gli uomini e le donne che lo hanno reso il pilota con il maggior numero di vittorie nella storia della Formula 1. Toto Wolff, infine, è sembrato soddisfatto del risultato raggiunto dalla sua squadra. Nel 2022 la casa della Stella a tre punte tornerà in pista con ancora più fame di vittorie. Al fianco di Lewis Hamilton ci sarà George Russell che prenderà il posto di Valtteri Bottas. Il pilota finlandese sostituirà Kimi Raikkonen nel team Alfa Romeo Racing.