Leclerc bloccato dal regolamento: un suo desiderio è impossibile

Charles Leclerc punta tutto sul 2022, ma negli ultimi giorni si parlava di un grande cambiamento. Ecco perché non avverrà.

Leclerc (GettyImages)
Leclerc (GettyImages)

La carriera di Charles Leclerc sta attraversando il momento più difficile dal suo debutto avvenuto nel 2018. Il pilota della Ferrari si appresta ad iniziare la quarta stagione in rosso, ed in tre anni di esperienza a Maranello ha portato a casa solo due vittorie. L’astinenza dal gradino più alto del podio dura da quasi due anni, da quel fantastico 8 settembre 2019 in cui conquistò Monza, una settimana dopo il primo trionfo a Spa.

La febbre per il monegasco era scoppiata tra i tifosi del Cavallino, che mai si sarebbero aspettato un digiuno di successi così lungo. Ovviamente, la colpa di tutto ciò non si può dare al pilota, dal momento che il Cavallino sta vivendo una crisi di risultati che ha ben pochi precedenti nella storia.

Leclerc è finito, per la prima volta da quando corre in F1, alle spalle del suo compagno di squadra, ovvero Carlos Sainz, che era al debutto in rosso. L’annata di Charles è stata a dir poco sfortunata, ed almeno un paio di vittorie sono sfuggite per un’inerzia. A Monaco, casa sua, aveva fatto segnare una strepitosa pole position, ma un suo errore lo ha portato a sbattere proprio nel giro finale delle qualifiche. Questo ha causato un danno al semiasse che non è stato correttamente riparato dai meccanici. Risultato? Il #16 non è neanche partito.

A Silverstone aveva dominato la corsa, ma a due giri dalla fine è arrivato il sorpasso della Mercedes di Lewis Hamilton, che grazie ad un passo incredibile con la gomma Dura è riuscito a beffare il ferrarista. Due settimane dopo, in Ungheria, Charles avrebbe potuto vincere, ma è stato fatto fuori in partenza da una folle staccata dell’Aston Martin di Lance Stroll. Vanno certamente limati gli errori, ma anche un pizzico di fortuna non guasterebbe ogni tanto.

Verstappen, come cambia la sua vita ora? Ecco cosa farà in futuro

Leclerc, ecco perché non cambierà numero

Negli ultimi giorni, alcune testate avevano riportato una curiosa notizia: stando alle indiscrezioni, Charles Leclerc potrebbe cambiare numero nel 2022, passando dal 16 al 7, appartenuto dal 2013 in avanti a Kimi Raikkonen, che si è appena ritirato. Dando un’occhiata al regolamento, si evince che tutto ciò non è possibile.

Il monegasco potrebbe cambiare il proprio numero di gara solo a partire dal 2024, dal momento che un pilota è considerato ritirato solo dopo due stagioni di inattività, e da quella stagione in poi la sua cifra potrà essere presa da un altro concorrente. Dunque, il principino correrà con il #16 anche nel 2022, sperando che torni a portargli un minimo di buona sorte.

Verstappen si ritira? L’inquietante ammissione sulla sfida con Hamilton

Leclerc e la Ferrari avranno a disposizione una buona occasione tra pochi mesi, dal momento che il cambiamento regolamentare potrebbe rimescolare le carte in tavola. In caso di crisi della rossa, Charles potrebbe anche esercitare la clausola di uscita dal contratto e cercare fortuna altrove, ma questo scenario sembra escluso per ora.